Tromba d'aria sulla SS106 Catanzarese e nella zona commerciale a Crotone. Intervento dei VVF (Video)

16164
Scarica in PDF
CATANZARO, 25 NOVEMBRE - Criticità dovute al maltempo si sono registrate in alcuni comuni dell...

CATANZARO, 25 NOVEMBRE - Criticità dovute al maltempo si sono registrate in alcuni comuni della fascia ionica catanzarese investiti stamane da un nubifragio. I vigili del fuoco sono intervenuti per allagamenti e verifiche. Le zone maggiormente interessate i comuni di Davoli Marina e San Sostene. Sul posto le squadre dei vigili del fuoco della sede Centrale, dei distaccamenti di Soverato, Chiaravalle Centrale ed i vigili del fuoco volontari del distaccamento di Taverna. Soccorse alcune persone rimaste bloccate nelle autovetture. A San Sostene, il cedimento di un muro di recinzione a tranciato la tubazione di un serbatoio di Gpl con conseguente fuoriuscita del gas. I vigili hanno tempestivamente provveduto alla chiusura della mandata principale ed alla messa in sicurezza della bombola.

Al momento non si registrano danni a persone. Nel comune di Botricello un fiume d'acqua e fango si e' riversato sulla SS106 in prossimita' dell'ingresso al centro abitato. Disagi per la circolazione ma al momento nessun danno a persone o cose. Il transito sulla SS 106, nella zona interessa, e' momentaneamente bloccato. Sul posto per verifiche la squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Sellia Marina. Alberi sono stati abbattuti dal vento nel vicino comunr di Cropani. La situazione appare al momento migliorata.

Aggiornamenti 

La Localita' Difesa, nel Comune di Cropani (Catanzaro), e' stata investita da una tromba d'aria. La forza del vento ha divelto i tetti di alcuni edifici, sradicato diversi alberi e danneggiato alcune serre. Numerose le richieste di soccorso giunte al centralino dei pompieri. Al momento nessuna segnalazione di lesioni a persone. A Cropani Marina alcuni alberi abbattuti dal vento hanno tranciato cavi della rete elettrica. La zona al momento e' senza energia elettrica. Sul posto e' stato richiesto l'intervento dei tecnici dell'Enel

Aggiornamento da Crotone
Sono devastanti le immagini che arrivano da Crotone rispetto ai danni causati dalla tromba d'aria che ha colpito la zona fino ad arrivare a Botricello e Cropani. Ed è sulla zona commerciale ed industriale di Crotone che il segretario generale della Ust Cisl Magna Graecia, Francesco Mingrone, unitamente a Fortunato Lopapa Segretario Generale della FISASCAT CISL Magna Graecia, vuole spendere due parole al fine di capire, insieme agli imprenditori della zona, come aiutare i lavoratori che, a partire da domattina, si ritroveranno costretti a fare fronte a serie difficoltà. 

"Subito dopo la conta dei danni - si legge nella nota - bisognerà pensare a come rialzarsi. E non è da escludere la possibilità di ricorrere alla misura della cassa integrazione qualora ve ne fossero necessità e condizioni. Di fronte a certe immagini maturano, in ognuno di noi, sentimenti di sconforto ma, anche, di rabbia rispetto a quella mano dell'uomo che ha deturpato un territorio e che, oggi, si trova a fare i conti con gli effetti di un cambiamento climatico causato sempre da quella mano umana".  

Aggiornamento
l volo Ryanair proveniente da Bergamo che sarebbe dovuto atterrare allo scalo Sant'Anna di Crotone alle ore 13 e' stato dirottato all'aeroporto di Lamezia Terme a causa del maltempo che imperversa da ore nel Crotonese. 
Con il passare delle ore, intanto, si fa sempre piu' pesante il bilancio dei danni causati dalla tromba d'aria che nella tarda mattinata di oggi si e' abbattuta sulla zona nord di Crotone, in particolare al Passovecchio. Oltre ad aver devastato alcuni centri commerciali ed aver provocato il ferimento, seppure in misura lieve, di una persona, la furia del vento ha colpito altri capannoni industriali, come quello della ditta metalmeccanica Graziani, sollevando addirittura dei tubi in ferro pesanti alcune tonnellate. Devastato il capannone dell'Akrea, l'azienda municipalizzata che gestisce raccolta e smaltimento rifiuti, dove sono crollate pareti in cemento che hanno distrutto diversi automezzi di proprieta' del Comune. 

Oliverio in contatto costante con la Protezione Civile

Il Presidente della Regione, Mario Oliverio. da stamattina è in costante contatto con la sala operativa della Protezione Civile regionale per seguire direttamente la nuova ondata di maltempo che sta interessando in queste ore gran parte della nostra regione.

Tra i danni causati dalle piogge e dal forte vento da segnalare, in particolare, l’interruzione del tratto di linea ferroviaria compreso tra San Leonardo di Cutro e Cutro, nel Crotonese, una tromba d’aria abbattutasi tra i comuni di Botricello e Cropani Marina e un’altra tromba d’aria verificatasi in località Passovecchio di Crotone che ha colpito un noto centro commerciale, sradicando alberi, danneggiando automobili, devastando interi reparti della struttura, distruggendo un capannone e provocando anche qualche ferito..

A seguito di quest’ultima tromba d’aria che ha colpito la città di Crotone e la frazione di Steccato di Cutro, la Protezione Civile in stretta collaborazione con Calabria Verde ha prontamente attivato tutte le procedure d’urgenza contattando immediatamente i sindaci dei due comuni e operando immediatamente con associazioni di volontariato soprattutto a supporto del sindaco di Cutro ed inviando proprie attrezzature.

A Crotone si stanno dirigendo due torri-faro che consentiranno interventi anche durante le ore notturne ed un funzionario-tecnico incaricato di effettuare i primi sopralluoghi e procedere ad una prima valutazione dei danni. Un altro funzionario parteciperà alla riunione convocata in Prefettura per fare il punto sulla situazione di emergenza.

Squadre di volontari, invece, stanno operando a Steccato di Cutro a supporto del sindaco e del personale comunale per liberare la strada resa impercorribile a causa di una frana

Per eventuali segnalazioni e/o richieste di intervento ci si può rivolgere alla Sala Operativa della Protezione Civile, che è sempre aperta, 24 ore su 24, telefonando al Numero Verde 800222211 
Aggiornamento
Chiusa tratta ferrovia ionica nel Crotonese 
E' interrotta dalle 11,30 di stamane la circolazione sulla linea ferroviaria ionica fra Cutro e la frazione San Leonardo dello stesso Comune, nel Crotonese. La zona e' stata colpita oggi da un violento nubifragio che ha allagato i binari nella stessa zona investita nei giorni scorsi da una tromba d'aria che aveva causato smottamenti in seguito ai quali la linea ferrata era rimasta chiusa per alcuni giorni. Trenitalia ha attivato bus sostitutivi per garantire il servizio. 


Video Amatoriale


Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere