Asti. Spara a un cacciatore scambiandolo per cinghiale e lo uccide

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ASTI, 29 OTTOBRE – Ha scambiato il movimento di un altro cacciatore per quello di un cinghiale...

ASTI, 29 OTTOBRE – Ha scambiato il movimento di un altro cacciatore per quello di un cinghiale: gli ha sparato e lo ha ucciso.

E’ successo ieri, nei boschi in località Bruno, in provincia di Asti. La vittima, un uomo di 62 anni, di Incisa Scapaccino, era andato caccia di lepri quando è stato ferito mortalmente da un altro cacciatore genovese, impegnato in una battuta al cinghiale con i compagni di squadra .

Sul posto, oltre ai carabinieri e la protezione civile, sono intervenuti gli operatori del Servizio di Soccorso 118, che non hanno potuto fare nulla per salvare il cacciatore: è morto sul colpo.

Solo pochi giorni fa, a Bardineto , un episodio simile. I boschi dell’Alta Val Bormida erano stati teatro di un incidente mortale. Un cacciatore di 25 anni, Luigi Maule, aveva sparato con la sua carabina con l’obiettivo di colpire un cinghiale che correva nella boscaglia a una ventina di metri da lui. Il giovane, che tra l’altro è anche consigliere comunale di maggioranza del paese, non si era però accorto che a valle, ad una distanza di circa 70 metri, c’era una coppia di fungaioli intenti a raccogliere porcini e castagne. E, per una tragedia assurda, il pallettone partito dalla carabina del cacciatore ha mancato il cinghiale, ma ha colpito Roberto Viale, 59 anni, originario di Savona ma residente a Diano Marina, trapassandogli il petto.

Fonte immagine: cacciando.com

Alessia Panariello

InfoOggi.it Il diritto di sapere