La mecca, gru crolla su una moschea: 65 morti e 154 feriti

27
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
LA MECCA, 11 SETTEMBRE 2015 – Sono 65 i morti e almeno 154 i feriti in seguito al crollo della...

LA MECCA, 11 SETTEMBRE 2015 – Sono 65 i morti e almeno 154 i feriti in seguito al crollo della Grande Moschea di Masjid al-Haram nella città più sacra per l’Islam. Secondo quanto si apprende, il luogo di culto ha ceduto in seguito all’impatto di una gru, che si è schiantata sul tetto dell’edificio.

Le immagini diffuse dalle tv locali mostrano la gru che cede e si abbatte su uno dei lati della moschea, distruggendo una parte della sala della preghiera dove si trovavano diversi fedeli. Con tutta probabilità, a provocare il crollo della gru è stato il temporale che si stava abbattendo sull’area, accompagnato da un forte vento.

A complicare la situazione, c’è il fatto che, ben presto, alla Mecca arriveranno milioni di devoti per l’hajj, l’annuale pellegrinaggio che, secondo il Corano, ogni musulmano deve compiere almeno una volta nella vita. È proprio in previsione di questo afflusso di fedeli che erano stati programmati i lavori nella Grande Moschea: l’idea era quella di ampliare la superficie di altri 400.000 metri quadrati, in modo da poter accogliere 2, 2 milioni di persone.

Secondo quanto dichiarato dalla Protezione Civile locale, i soccorsi continueranno nelle prossime ore, con un bilancio di vittime che è probabilmente destinato ad aumentare per la condizioni precarie dell’edificio.

(foto:lettera43.it)

Sara Svolacchia
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere