Forza Italia, Berlusconi: netto no al referendum sulle riforme, sì a Parisi

24
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA - Dopo il delicato intervento al cuore, il vecchio leader di Forza Italia Silvio Berlusconi riu...

ROMA - Dopo il delicato intervento al cuore, il vecchio leader di Forza Italia Silvio Berlusconi riunisce ad Arcore i dirigenti azzurri per un confronto col partito.

Al pranzo con menù tricolore sono presenti Giovanni Toti, Gianni Letta, Antonio Tajani, Niccolò Ghedini, Valentino Valentini, Sestino Giacomoni, Renato Brunetta, Paolo Romani, Mariastella Gelmini, Anna Maria Bernini, Maurizio Gasparri, Altero Matteoli e Gregorio Fontana.

A detta degli ospiti, un Berlusconi in forma non si sarebbe stancato di riprendere il discorso politico, ma l’attenzione è rivolta alla dirigenza azzurra e alla definizione dell'incarico da assegnare all'ex dg di Confindustria. “Aperti al contributo di Parisi”, afferma il Cavaliere. Per “rafforzare e rilanciare Forza Italia” è necessario “unire le forze e non arroccarsi sull'esistente.

"Per questo ho parlato con Stefano Parisi e gli ho chiesto di darci una mano in questa fase di rilancio”. Poi continua: “Ho grande stima di Stefano Parisi, si tratta di un manager molto capace, lo conosco molto bene per ciò che ha realizzato nella sua vita professionale e imprenditoriale. A Milano, con uno straordinario recupero ha dimostrato di essere tutt'altro che un perdente.

Avevo pensato per lui a un incarico manageriale. Mi confronterò con lui, ma può darci un contributo importante”, conclude Berlusconi. Per ora non ci sarebbe alcuna investitura ufficiale di Parisi. Ciò che è indubbio è il ‘no’ di Forza Italia al referendum sulle riforme.

Al termine della riunione viene emesso un comunicato ufficiale: “Il presidente Berlusconi ha posto con forza la necessità di rilanciare l'azione politica di Forza Italia, per riannodare i fili del dialogo con quel popolo di centro destra che continua a essere maggioranza nel Paese.

I partecipanti hanno condiviso l'intento di rafforzare l'organizzazione del partito e rilanciare l'iniziativa, a cominciare dal referendum per garantire una netta affermazione del no. Tutto questo anche attraverso l'apertura al contributo di chi intende condividere questo percorso a cominciare dai protagonisti delle recenti Amministrative come Stefano Parisi”.

Luna Isabella

(foto da lindro.it)

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere