• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Calcioscommesse, la Procura Figc chiede sei anni di squalifica per Izzo e -7 all'Avellino

Liguria

ROMA, 3 MARZO - La procura della Federcalcio ha chiesto sei anni di squalifica, più preclusione e 20.000 euro di ammenda per il difensore del Genoa, Armando Izzo, nell'ambito del processo per il calcioscommesse, relativo ai presunti illeciti delle gare Modena-Avellino e Avellino-Reggina del maggio 2014. [MORE]

Stessa richiesta anche per l'ex calciatore della squadra irpina, Francesco Millesi, e per Luca Pini, all'epoca dei fatti tesserato per l'A.S.D. Atletico Torbellamonaca. Rischia una penalizzazione di 7 punti e 145.000 euro di ammenda l'Avellino. Il Tribunale federale nazionale della FIGC, presieduto da Cesare Mastrocola, dovrà decidere in merito.

A processo anche Fabio Pisacane, attualmente al Cagliari, Raffaele Castaldo e gli ex Avellino Mariano Arini e Raffaele Biancolino. Per loro la richiesta è di 6 mesi di squalifica e 30mila euro di ammenda "per aver violato il dovere di informare la Procura federale". Per l'ex presidente e ora amministratore unico della società irpina Walter Taccone, infine, la sanzione richiesta è di 9 mesi d'inibizione e 45mila euro di ammenda.

 

Giuseppe Sanzi

 

(fonte immagine corrieredelmezzogiorno.corriere.it)