• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Emergenza: si cerca ancora 34enne con problemi che cerca di raggiungere Roma

Lazio

ROMA, 28 LUGLO 2014 - Si cerca ancora Lorenzo Grifi, trentaquattrenne con problemi di depressione e schizofrenia, che si è allontanato volontariamente ieri, 27 Luglio, tra le ore 14.30 e le ore 15.30, da Monteroni di Lecce, per raggiungere Roma.

Lorenzo Grifi, scomparso da Monteroni di Lecce, cerca di raggiungere Roma

Nella Capitale si trova la sua famiglia, ma il ragazzo si viveva a Monteroni di Lecce nella villa di un'amica della madre, dove veniva seguito da un'educatrice, la quale abita anch'ella nella stessa casa. Lorenzo Grifi ha inviato ieri pomeriggio un messaggio di testo al cellulare di un amico, affermando che sarebbe fuggito da Monteroni di Lecce.

Alle ore 00.55 del 28 Luglio, ha scritto via Sms all'educatrice, specificando che avrebbe raggiunto Roma e chiedendole di non interferire con questa scelta. Dopo aver parlato con la madre del ragazzo, l'educatrice si è recata presso la Caserma dei Carabinieri di Monteroni di Lecce, per sporgere formale denuncia.[MORE]

I miliatri si sono messi immediatamente alla ricerca del ragazzo ed hanno avuto contatti con l'educatrice durante tutta la serata di ieri ed anche questo pomeriggio. Sono state controllate le stazioni, ma del trentaquattrenne non vi era nessuna traccia. Il numero del suo telefono cellulare risulta essere inesistente, sebbene Lorenzo Grifi riesca ad inviare e ricevere messaggi di testo con la propria utenza di telefonia mobile. Tale fatto dovrà essere chiarito dalle forze dell'ordine, le quali si stanno interessando di comprendere questo particolare con il gestore (Noverca).

Nella mattinata odierna (28 Luglio), Lorenzo Grifi ha inviato un altro messaggio di testo alla padrona di casa, la quale si trovava fuori città al momento dell'allontanamento e si trova tutt'ora in un'altra città. Il trentaquattrenne ha ribadito che si stava recando a Roma e che sarebbe arrivato nella Capitale intorno alle ore 12.00.

La famiglia ha inviato parenti ed amici presso le stazioni principali, per attendere l'arrivo di Lorenzo Grifi, ma il trentaquattrenne non è arrivato a Roma. Nel frattempo, cresce la preoccupazione, anche perchè il ragazzo, affidato alla madre, soffre di deliquio da mancanza di cibo. Il trentaquattrenne -sottopeso di 10 chili- necessita di nutrirsi al fine di non peggiorare la sua condizione mentale.

Lorenzo Grifi, scomparso da Monteroni di Lecce, soffre di disturbi psichici

Lorenzo Grifi, affetto da schizofrenia e depressione, si è allontanato senza portare con sè nè denaro nè effetti personali, ma solamente il proprio telefono cellulare ed il computer portatile. Con il passare delle ore, il suo stato psicologico potrebbe essere notevolmente peggiorato. Nei giorni precedenti alla scomparsa è apparso nervoso, inoltre, nutrirebbe una sorta di risentimento nei confronti dell'educatrice, con la quale aveva un bel rapporto, perchè la ragazza gli avrebbe comunicato che intende traslocare nel mese di Settembre. Questa potrebbe essere la ragione che ha spinto Lorenzo Grifi ad allontanarsi.

La giovane ha specificato che Lorenzo Grifi, quando raggiunge questo forte stato di depressione ed offuscamento della lucidità, non è in grado di intendere e di volere. Il trentaquattrenne perderebbe coscienza dei luoghi in cui si trova. Allo scadere delle prime ventiquattro ore dalla scomparsa, le persone vicine a Lorenzo Grifi si dicono preoccupate, poichè temono che possa aver perso il senso dell'orientamento.

Ai messaggi di testo inviati sul telefono cellulare del giovane, nei quali viene richiesto di specificare dove si trova, Lorenzo Grifi non risponde. E' stato inoltre informato, sempre tramite Sms, che i Carabinieri si sono messi sulle sue tracce, ciò nonostante, non è pervenuta alcuna risposta in merito.

I militari hanno parlato questa mattina con la madre di Lorenzo Grifi, per accordarsi sulla diffusione delle fotografie del trentaquattrenne, affinchè possa essere ritrovato il prima possibile. L'educatrice ha fatto sapere che ha manifestato una leggera aggressività verbale solamente nei suoi confronti (per il fatto che lascerà l'abitazione a Settembre). E' una persona tranquilla, pertanto è avvicinabile. L'educatrice riferisce ad InfoOggi: «E' un bravo ragazzo, ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lui. Non farebbe mai del male a nessuno, quindi vi prego di avvicinarlo senza timore».

Il ragazzo potrebbe non rispondere se chiamato per nome, poichè potrebbe trovarsi in stato confusionale. In caso di avvistamento è opportuno provare a fermare Lorenzo Grifi con tono di voce pacato, se possibile offrirgli del cibo, intrattenerlo e contattare immediatamente le forze dell'ordine.

AGGIORNAMENTO ORE 18.40: Il ragazzo è stato ritrovato. Si trova a Roma con una persona di fiducia che si sta occupando di lui. Anche i Carabinieri sono stati avvertiti e l'allarme è cessato.

AGGIORNAMENTO ORE 17.27: Lorenzo Grifi avrebbe contattato un amico telefonicamente, indicando di trovarsi sopra un treno. Non è stato possibile reperire ulteriori informazioni.

Alessia Malachiti