I Edizione Premio InfoOggi "Pandora", giornalismo d'eccellenza in riva allo Ionio

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
SELLIA MARINA (CATANZARO), 19 AGOSTO 2014 – “I tempi erano maturi, era il momento di usc...

SELLIA MARINA (CATANZARO), 19 AGOSTO 2014“I tempi erano maturi, era il momento di uscire dal chiuso delle scrivanie e venir fuori”, così il direttore responsabile del quotidiano on-line InfoOggi, Oriana Barberio, aveva dichiarato nel corso della conferenza stampa di presentazione della I Edizione del Premio Giornalistico “Pandora”. Ed in effetti l’intuizione si è rivelata esatta, e la serata, svoltasi lo scorso 16 agosto sul Lungomare di Sellia Marina, Catanzaro, è stata un vero successo.

Un giornale, InfoOggi, che “nasce per dare voce a chi non ha voce, creando una sinergia fra i collaboratori, mettendo insieme coloro che pensano, senza segnalazioni di sorta, con un criterio di pura meritocrazia”, per utilizzare le parole pronunciate da uno degli editori, Antonio Doria, che insieme a Francesco Vallone, Domenico Giglio e Nuccio Caprella, con la direzione editoriale del giornalista Raffaele Vinciguerra, rappresentano il “motore” del giornale, spinto dalla carica della redazione tutta.

E proprio la meritocrazia è alla base dell’idea originaria del Premio, che ha voluto dare un tributo a quanti rappresentano l’eccellenza professionale del Territorio, condividendone l’impegno e i successi anche in campo internazionale, per dare un riconoscimento a chi si sia speso senza sosta per la crescita del proprio Paese. Ma il Premio “Pandora” è soprattutto un premio giornalistico, e al giornalismo ha dato ampio spazio premiando, tra gli altri, personaggi di alto livello del settore dell’informazione, quali i cronisti Rai Pietro Melia e Livia Blasi, il reporter di Ballarò Simone Carolei, i giornalisti Nico de Luca e Nadia Donato, e l’operatore Rai Marcello Le Piane. Non ultimo il riconoscimento dato allo scrittore soveratese Leopoldo Viscomi, autore de La Zona Verde

Le motivazioni del Premio “Pandora”

Nella serata condotta dalla giornalista Oriana Barberio e dal collega Ugo Floro, Pietro Melia, cronista di origini calabresi, con i suoi quarant'anni di onorata carriera giornalistica, in Rai dal 1988, ha ricevuto il Premio “Pandora” perché “Giornalista di spessore” che “ha fatto dell’informazione la sua missione di vita, mentore e riferimento per la cronaca, raccontata ogni giorno sul campo”. Livia Blasi, giornalista della Testata Rai Calabria, è stata premiata come “Attenta, scrupolosa e responsabile” giornalista, la cui “personalità (…) rispecchia il carattere vero dell’informazione, che accresce e nutre il proprio territorio”.

Un riconoscimento è andato anche al reporter di Ballarò Simone Carolei, che, premiato dalla editor M. Francesca Gagliardi, InfoOggi ha voluto sul palco perchè “Attento alle inchieste sui casi maggiormente discussi a livello internazionale, ritrae una realtà eloquente che trasmette allo spettatore l’immagine nitida del giornalismo”.

Presenti al galà di premiazione anche i giornalisti Nico de Luca e Nadia Donato, elogiati “(…) per l’impegno costante nella trasmissione delle notizie al servizio di tutti” il primo, e per “la passione (…) impressa nella storia della comunicazione al servizio della gente” la seconda.

L’atteso premio alla regia è andato, poi, all’operatore Rai Marcello Le Piane, perché regista “attento” che “esprime il linguaggio semantico delle immagini attraverso ciò che l’occhio esperto inquadra”. Da ultimo, ma non ultimo, il Premio conferito allo scrittore soveratese Leopoldo Viscomi, consegnato dal Sindaco di Sellia Marina Francesco Mauro, a tributo della “parola” come “arte nella scrittura”, che “è lo strumento di chi racconta con leggerezza le vicende più fredde dell’Italia che cambia”.

 

 

Katia Portovenero

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere