Il weekend sportivo lucano - 10/11/2014

15
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
POTENZA, 10 NOVEMBRE 2014 - Eccoci al consueto appuntamento del lunedì con i risultati delle ...

POTENZA, 10 NOVEMBRE 2014 - Eccoci al consueto appuntamento del lunedì con i risultati delle squadre sportive lucane impegnate con le sfide del fine settimana.

Partiamo dalla Lega Pro, con la tanto attesa prima vittoria del Melfi, ai danni della Reggina, che torna a casa a bocca asciutta. Gli uomini di Bitetto ottengono 3 punti, che significano molto per la classifica, ma ancora di più per il morale della squadra e dei tifosi. I gialloverdi vincono per 2-0, con reti di Berardino al 17' e Tortori al 61'. La sconfitta pesa molto alla Reggina, che sperava almeno in un punto, viste le sfide pregresse dei padroni di casa, e che riceve invece le pesanti contestazioni della tifoseria ed il possibile esonero dell'allenatore Cozza.

Non ha proprio di che gioire invece l'altra lucana, il Matera, che in casa del Vigor Lamezia perde 1-0 e resta ancora ferma a 18 punti, allontanandosi un po' dalla testa della classifica. Una partita molto equilibrata, decisa tutta dal meraviglioso gol di Puccio al 30'.

Passiamo al basket, con la terza vittoria consecutiva della Bawer Matera in LegaDue, che dopo aver vinto contro la Mobyt Ferrara, domenica scorsa, batte il Legnano per 82-74 ed inizia a sognare i play off promozione. L'inizio non è dei migliori per i padroni di casa, ma il vantaggio degli ospiti non dura neanche per il primo quarto. I parziali segnano i capitoli della disfatta del Legnano, con 28-22, 44-35 e 62-52.

E chiudiamo anche questa settimana con il Volley, con la GSI Sepim Potenza, che in B2 femminile arresta la sua striscia positiva con l'Europea 92 Isernia, perdendo 3-0 (25-13, 25-14, 25-15); non gioisce neanche, in B1 maschile, la SiHappy! LoreLei Potenza (Virtus Potenza), battuta al tie-break dalla capolista Volley Brolo Elettrosud ME, e che deve quindi accontentarsi di un solo punto.

(immagine di repertorio)

Giuseppe Puppo

InfoOggi.it Il diritto di sapere