ILVA: Di Maio, portero' investitori a Taranto; presto confronto 

0
Scarica in PDF
TARANTO 9 SETTEMBRE - "Molto presto ci sara' non solo un confronto, ma noi dobbiamo lavorare a Taran...

TARANTO 9 SETTEMBRE - "Molto presto ci sara' non solo un confronto, ma noi dobbiamo lavorare a Taranto piu' che come in ogni altre citta', perche' a Taranto bisogna recuperare il tempo perso, sono anni che e' stata espropriata di tutto" Lo ha detto a Bari, il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio, in occasione della visita alla 82' Fiera del Levante. "Taranto, per la sua dipendenza da una sola azienda- ha proseguito Di Maio- e' diventata un deserto. Il nostro obiettivo e' non farla piu dipendere da una sola azienda.

La vertenza Ilva si e' conclusa con zero esuberi e con migliorie dal punto di vista ambientale, avremo almeno il 20% in meno di emissioni rospetto al piano precedente, e la copertura dei parchi entro il 2019, ma non basta, perche' Taranto ha bisogno di investimenti nella cultura, nel turismo, nelle aziende, io voglio portare investitori a Taranto che aprano altre attivita' produttive pulite, che diano lavoro ai giovani e meno giovani tarantini, e lo voglio fare da ministro dello Sviluppo Economico, del Lavoro e da vicepresidente del consiglio dei ministri, perche' tutto il governo deve essere impegnato su quella citta'. L'Italia - ha concluso il ministro - deve tanto ai tarantini, deve molto, ha un grande debito con i tarantini ed e' il momento di cominciare ad estinguerlo". 

InfoOggi.it Il diritto di sapere