• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

L'assessore all'Urbanistica presenta il progetto "Formazione della carta dei luoghi della Regione"

Calabria

SANTA SEVERINA (CS), 15 APRILE 2014 - L’Assessorato regionale all’Urbanistica presenterà domani, 16 aprile, alle ore 9.30, a Santa Severina, nei locali del Castello Normanno di Piazza Campo, il progetto “Formazione della Carta dei Luoghi della Regione Calabria” che si articola - informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale - in due lotti funzionali (Work Package I e II), per la realizzazione del database dei luoghi attraverso la formazione della carta di uso del territorio e la formazione del repertorio regionale dei vincoli (sirv) e degli usi civici.

Il primo lotto funzionale del progetto prevede, tra l’altro, la definizione degli strati informativi di base necessari per l’individuazione e la qualificazione degli aspetti morfologici, agro-ambientali, antropici e vincolistici caratterizzanti il territorio della Regione Calabria, finalizzati alla formazione di un Database dei Luoghi; la realizzazione del Database dei Luoghi e la derivazione della Carta dell’Uso del Territorio, il censimento, la catalogazione e la realizzazione del repertorio regionale dei geositi; la mosaicatura delle Ortofoto 5K e loro tridimensionalizzazione; la valutazione qualitativa e riporto sulla cartografia della franosità sul territorio regionale. La catalogazione di tali dati ha finalità sia scientifiche sia a valenza turistico-culturale, in grado di promuovere la Regione nei confronti di un pubblico formato in maggioranza da escursionisti amanti della natura e attenti ai rapporti tra l’ambiente, l’uomo e la storia.
[MORE]La Carta inventario dei Movimenti Franosi mira a fornire un quadro di insieme, seppure incompleto, delle condizioni di instabilità del territorio calabrese, a livello di area vasta, per una migliore conoscenza dei rapporti tra i fenomeni franosi e i fattori geoambientali predisponenti. La Carta consiste di un database relativo a tutti i dati di pericolosità di frana esistenti e contenuti negli strumenti urbanistici vigenti depositati presso il Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio e presso i Settori Tecnici decentrati.

La realizzazione delle attività del secondo Lotto 2 (WP II ), invece, prevede, tra l’altro, la creazione del Repertorio regionale dei vincoli (SIRV) e degli Usi Civici; la realizzazione di servizi di consultazione delle banche dati cartografiche e alfanumeriche in funzione della profilatura degli utenti, e che andrà ad integrarsi nel portale dell’attuale Sistema cartografico regionale; l’erogazione di servizi di comunicazione intesa come formazione/informazione alle pubbliche amministrazioni locali (comuni, sovrintendenze) e al pubblico professionale interessato all’accesso alle informazioni che saranno rese disponibili attraverso il sistema. Il SIRV prende in considerazione le seguenti componenti informative: Bellezze d’insieme, Bellezze individue, territori contermini ai laghi, fiumi, torrenti e corsi d’acqua pubblici e relative sponde, territori alpini e appenninici, parchi e riserve nazionali e regionali, boschi e foreste, usi civici, zone umide, zone d’interesse archeologico. Inoltre comprende i vincoli d’interesse storico, artistico, archeologico, che insistono sul territorio calabrese. Le attività sono consistite nel riporto su base cartografica delle perimetrazioni dei vincoli basandosi sui contenuti dell’Atlante dei Vincoli Paesaggistici della Regione e sulle cartografie digitali regionali. Sono stati caricati nella banca dati 72 vincoli paesaggistici, 261 vincoli architettonici, 44 monumenti e 361 fortificazioni.

Notizia segnalata da Regione Calabria