La conversazione su... Ritorno alla vita di Wim Wenders

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Ritorno alla vita di Wim Wenders: LA CONVERSAZIONE - editoriale di cinema a cura di Antonio Maiorino...

Ritorno alla vita di Wim Wenders: LA CONVERSAZIONE - editoriale di cinema a cura di Antonio Maiorino

 

La seconda vita cinematografica di Wim Wenders ha voluto dire soprattutto "documentario". L'eclettico e prolifico regista tedesco negli ultimi anni ha preferito cimentarsi con prudenza nel campo della pura invenzione, dove, a volte, i risultati sono stati discutibili (su tutti, quel Palermo shooting così fuori bersaglio). Meglio prove come Pina 3D, peraltro assai ben calibrato nell'utilizzo della tecnologia della terza dimensione. 

Ritorno alla vita, presentato a Berlino, oltre all'insolito utilizzo del 3D per un film drammatico, contava pure su di un cast di buon livello: James Franco, Charlotte Gainsbourg, Rachel McAdams sono i nomi più altisonanti. Eppure il film sembra difettare di qualcosa - peggio, di qualcosa di sostanziale: una valida sceneggiatura che supporti i bravi interpreti e che contribuisca a trasformare un soggetto un po' svalutato - scrittore in crisi, elaborazione di un trauma - in una meno noiosa e più penetrante storia di risalite.
Per la serie: quando la maestria tecnica, pure un po' compiaciuta, non è tutto.

 

Sei d'accordo? Non sei d'accordo?
Condividi l'immagine, di' la tua ed avvia la conversazione di cinema!

 

Antonio Maiorino

InfoOggi.it Il diritto di sapere