Cagliari, musica e arte si incontrano. Giovedì 3 si apre il Karel Music Expo 2013

28
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 30 SETTEMBRE 2013 - Il Karel Music Expo dal 3 al 6 Ottobre vivrà a Cagliari la sua ...

CAGLIARI, 30 SETTEMBRE 2013 - Il Karel Music Expo dal 3 al 6 Ottobre vivrà a Cagliari la sua settima edizione. Saranno quattro giornate dense di appuntamenti, con un ampio ventaglio di proposte musicali differenti per generi e stili, che spazieranno dalla canzone d’autore al rock, dall’elettronica al jazz, fino alla musica classica. Oltre 40 appuntamenti che daranno visibilità a tutte le tipologie di declinazione dell’arte: la musica, protagonista indiscussa, verrà accompagnata da una serie di iniziative collaterali dedicate alla visual art, alla fotografia, alla lettura di libri, alla fumettistica, al teatro e alla cucina, con stand di degustazioni allestiti in via Università. La ricchezza dei contenuti è dunque tale da soddisfare i gusti dei più esigenti.

Ideato e organizzato dalla cooperativa Vox Day, col patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, della Provincia di Cagliari, del Comune di Cagliari e della Fondazione Banco di Sardegna, il festival avrà come di consueto la sua base operativa in Castello, coinvolgendo vari spazi dello storico quartiere cagliaritano: Il Centro Culturale Ghetto degli Ebrei, Il Palazzo Siotto, lo Spazio Santa Croce, l’Atrio e la Sala Settecentesca della Biblioteca Univesitaria, locali come il Ritual Caffè e il Kastè Social Pub, oltre al Teatro Civico di Castello (sede abituale dei concerti della manifestazione), e via Università, così trasformata in un vero e proprio Karel Music Expo village.

Il Kme si propone ancora una volta come un palcoscenico che dà voce alla musica e alle culture cosiddette “resistenti”, forme espressive estranee ai meccanismi di grande distribuzione. Un punto di riferimento per la circolazione di giovani ma affermati talenti musicali nell’area del Mediterraneo. Per quanto riguarda i concerti, che vedranno esibirsi band e solisti nazionali ed internazionali e una degna rappresentanza locale, spiccano i nomi di Karl Bartos (ex Kraftwerk), Robin Hitchock, Chicks on Speed, Arthur Yoria, Il Pan Del Diavolo, The Cyborgs, Giorgio Canali, Pierpaolo Capovilla, Gionata Mirai, Dainocova, The Wheels e tantissimi altri. Nel segmento d’arte contemporanea spiccano Igort, il giapponese Makoto ed Enrico Venturini. A completare il palinsesto alcuni incontri fuori dal quartiere di Castello, come i concerti nell’area archeologica di S. Eulalia e al Museo Archeologico, il progetto “Swing’Swim” presso la piscina University di Quartu Sant’Elena, e lo spettacolo “The sound of the Spirit” nell’ Auditorium di Piazza Dettori.

Dopo il nero dell’edizione precedente, sarà quest’anno il colore bianco, emblema della purezza, del rinnovamento spirituale e dell’equilibrio, ad ispirare gli eventi e ad accompagnare la rassegna fino al 2015. Primaria importanza è data alla seconda edizione del premio aKME’, contest ideato da Vox Day al fine di premiare i giovani talenti e/o band emergenti che si distinguono nella ricerca. Dopo la vittoria degli Iori’s Eyes, giovane band milanese, è tanta la curiosità riguardo al talento made in Italy che quest’anno si aggiudicherà il premio.

L’ingresso sarà gratuito per tutta la giornata di giovedì. Sarà invece a pagamento solo per gli eventi del Teatro Civico, nei giorni di venerdì e sabato e per lo spettacolo di domenica al piccolo Auditorium. 

(foto da: musicaddiction.it)

Silvia Giordano
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere