• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Calcio Serie C: Avellino-Catanzaro 1-3, Aquile vittoriose grazie agli attaccanti (con higlights)

Campania > Avellino

AVELLINO 8 NOVEMBRE - Il Catanzaro, per la prima volta nella sua storia, conquista tre punti di platino in rimonta sul difficile campo dell’Avellino, al termine di una partita in bilico per un’ora tra due squadre che si sono affrontate senza esclusione di colpi, con un Avellino che ha perso per infortunio tre elementi (De Francesco nel riscaldamento e poi Errico e Pane) e in avvio di ripresa ha regalato la superiorità numerica ai giallorossi per via del secondo giallo sventolato a capitan Miceli.

Parte meglio la formazione di mister Calabro che già al 7’ ha una ghiotta occasione con Curiale che lascia palla a Carlini davanti al portiere ma il numero ventinove giallorosso mette incredibilmente a lato. Poco dopo, su corner, Verna perde il momento buono e la palla sfila a lato dopo un rimpallo. Cresce intanto l’Avellino che porta il primo pericolo verso la porta difesa da Branduani al 18’, su punizione dalla sinistra, appostato sul secondo palo c’è Rocchi che viene anticipato di un soffio. Al 23’ l’azione personale del mobilissimo Di Massimo che arriva in mezzo all’area ma poi si allunga troppo la palla, ancora Di Massimo dopo qualche istante messo in moto dal lancio dalla trequarti ma il destro non è preciso. Poco dopo la mezzora arriva la rete del vantaggio irpino: Fella, visto da Santaniello dalla destra, in rovesciata la mette sul secondo palo con Branduani che non può nulla. L’Avellino si carica e al 37’ Branduani si oppone, distendendosi alla sua destra, sulla potente conclusione di Adamo. Il Catanzaro si scuote grazie alla rete, anche casuale, di Curiale al 42’ che tra tiro e cross dalla destra rimette in pari il match.

Nella ripresa mister Braglia perde quasi immediatamente per somma di ammonizioni capitan Miceli per un fallo al limite dell’area su Carlini. La superiorità numerica, non sfruttata dai giallorossi nella precedente gara contro il Palermo, questa volta diventa un punto di forza per il Catanzaro mentre l’Avellino che si sbilancia viene infilato due volte nella fase discendente della gara. Al 3’ Contessa su punizione (sinistro a giro) è di poco impreciso, mentre al 14’ Di Massimo trova la rete del vantaggio ospite, sul filo del fuorigioco, messo in moto dal lancio di Contessa, che a tu per tu con Leoni lo infila tra le proteste avellinesi. La voglia di rivincita del Catanzaro si concretizza alla mezzora con la rete dell’1-3 di Di Piazza che in azione di contropiede arriva davanti al portiere ospite e lo trafigge con un rasoterra. L’Avellino, in netta difficoltà cerca di impensierire Branduani al 35’ con Aloi che prova la battuta sugli sviluppi di un corner. Il finale non riserva sorprese (ci prova solo Bernardotto) e il Catanzaro conquista la prima vittoria della sua storia in casa dell’Avellino, salvando la panchina di mister Calabro, alla vigilia alquanto traballante e fa lo sgambetto all'ex tecnico Piero Braglia.

Carlo Talarico

 

Il tabellino:

AVELLINO-CATANZARO 1-3 

MARCATORI: 31’ pt Fella (A), 42’ pt Curiale (C), 14’ st Di Massimo (C), 31’ st Di Piazza (C).

AVELLINO (3-4-1-2): Pane (34’ pt Leoni); Silvestri L., Miceli, Rocchi; Ciancio, Aloi, D’Angelo, Adamo (8’ st Tito); Errico (25’ st Bernardotto); Fella, Santaniello (8’ st Silvestri M.). A disposizione: Rizzo, Dossena, De Francesco, Mariconda, Bruzzo, Burgio, Nikolic. Allenatore: Braglia.

CATANZARO (3-5-2): Branduani; Fazio, Martinelli, Riccardi (11’ st Garufo); Casoli, Verna, Risolo (38’ st Altobelli), Carlini, Contessa; Di Massimo (25 st Corapi), Curiale (25 st Di Piazza). A disposizione: Di Gennaro, Iannì, Cusumano, Salines, Riggio, Evacuo, Pinna, Baldassin. Allenatore: Calabro.

ARBITRO: Andrea Colombo di Como.

Assistenti arbitrali: Domenico Fontemurato di Roma e Francesco Cincaglini di Vasto.

Quarto ufficiale: Claudio Petrella di Viterbo.

ESPULSO: 2' st Miceli (A) per doppia ammonizione.

AMMONITI: Martinelli (C), Riccardi (C), Di Gennaro (C), Rocchi (C).

NOTE: Ammonito il tecnico Braglia (A) al 28’ st. Angoli: 4-4. Recupero: pt 3’, st 4’.

 

Gli highlights  di Avellino Catanzaro - 1-3 - Le azioni salienti


Avellino-Catanzaro -1-3 - Il commento di Mister Antonio Calabro

Avellino-Catanzaro -1-3 - Il commento del DG Diego Foresti


Avellino-Catanzaro - 1-3 - Il commento di Mister Braglia


Avellino-Catanzaro - 1-3 - Salvatore Aloi nel post gara

Rivedi la partita intera di Avellino - Catanzaro 1 a 3