• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Calcio: Stroppa, contro il Milan ci vuole più “cazzimma”

Calabria > Crotone

Calcio: Stroppa, contro il Milan ci vuole più “cazzimma”. Tecnico Crotone contro il suo passato, è la squadra più in forma.
CROTONE, 26 SET - "Stamattina ai miei calciatori ho detto che per questa gara bisogna lasciare perdere le idee di gioco ed avere più cazzimma".

Si esprime così Giovanni Stroppa alla vigilia della gara che vedrà il Crotone opposto al Milan nella prima di Serie A allo stadio Ezio Scida. Una gara particolare per il tecnico dei calabresi che affronta, per la prima volta da allenatore, quel Milan con il quale è cresciuto ed ha vinto tutto.

"Ho giocato contro il Milan da calciatore - racconta - Io sono cresciuto in questa società, prima da giocatore e poi da allenatore. Certo sono passati tanti anni ma resta sempre dentro qualcosa di speciale perché tutto quello che sono diventato è dovuto a quei colori". Per Stroppa il Milan "è la squadra più in forma, lo era già dopo la fine del lockdown ed ha ricominciato allo stesso modo. L'assenza di Ibrahimovic? Secondo me rende più difficile prevedere il gioco del Milan che era impostato su di lui".

Il tecnico ci tiene a fare bene. "Da Genova - spiega - abbiamo capito che ci sono delle cose che vanno migliorate, che serve imporsi nei duelli individuali. Ci saranno degli accorgimenti a livello di approccio alla gara perché siamo stati un po' timorosi e dobbiamo fare di più per imporre le nostre qualità. Per sopperire al timore reverenziale serve un'idea di gioco nella quale in questo momento siamo in ritardo. Perciò ci serve più determinazione. Dobbiamo dare di più rispetto a Genova, correre meglio, stare vicini".

L'allenatore del Crotone potrebbe presentare anche novità di formazione inserendo qualcuno dei nuovi arrivati come Pedro Pereira o Repa che assicurano maggiore esperienza. Non riesce a recuperare Riviére (in gol alla prima di campionato); ancora due settimane di stop per Benali e Cuomo. Non escluso l'utilizzo del centrocampista Vulic dall'inizio.

"Sono contento dei nuovi arrivati. La squadra si sta formando bene. Ci serviva ancora un po' di tempo per la preparazione. In pratica ci stiamo allenando giocando il campionato, per questo di deve fare di più a livello caratteriale".