• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Caltanissetta, scompare bimbo di sei anni e mezzo di origine eritrea

Sicilia

CALTANISSETTA, 3 SETTEMBRE 2013 - E’ scomparso domenica mattina da Caltanissetta un bimbo di sei anni e mezzo di origine eritrea. Il piccolo Cristian, all’anagrafe Alemu Dagin Gelan, dallo scorso giugno era stato regolarmente affidato ad una famiglia nissena, i coniugi Angelo Scarpulla e Marianna Pullara. La madre naturale, 33enne eritrea, aveva comunque ottenuto dal Tribunale dei Minori l’autorizzazione a vedere il piccolo per tre volte a settimana.

Domenica scorsa, però, la donna non si è presentata all’orario stabilito per riconsegnare il piccolo ai genitori affidatari, ha staccato i cellulari e troncato ogni contatto, facendo perdere le sue tracce e quelle del figlioletto, che tra l’altro parla solo italiano e non conosce la lingua della madre.

I genitori affidatari in questi anni avevano aiutato molto la donna, trovandole anche un lavoro come badante e facendola partecipare ad alcuni progetti di integrazione. Essi stessi hanno riferito agli inquirenti che il bambino non era molto felice di passare del tempo con la madre naturale, e Cristian si era ormai ben ambientato con gli altri suoi coetanei, partecipando anche alla Messa domenicale come chierichetto nella chiesa di San Pio X.

La 33enne eritrea viveva a Caltanissetta e risulta sposata con un cittadino etiope. Alcuni testimoni hanno riferito di averla vista domenica mattina in compagnia del bimbo e di un uomo di colore mentre passeggiavano in piazza Garibaldi.


Ora la sezione volanti della Questura di Caltanissetta, ha diramato le ricerche in tutta Italia e all'estero, il timore è che la donna possa aver portato il bambino in Germania dove, stando a quanto lei stessa diceva, vivrebbe una sorella. La sezione volanti diretta dal vicequestore aggiunto, Felice Puzzo sta lavorando in collaborazione con la polizia ferroviaria e sta soprattutto tenendo sotto controllo porti ed aeroporti. A coordinare le indagini, la Procura dei Minori di Caltanissetta.

Per aiutare le ricerche:

-In caso di avvistamento, o di notizie utili alle ricerche, allertare immediatamente le autorità (Carabinieri: 112; Polizia: 113) 

-E' consigliabile condividere questo articolo o la foto del piccolo Cristian sui propri profili sociali.

(Foto dal sito ilfattonisseno.it)

Katia Portovenero[MORE]