• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Catanzaro. I ragazzi del Siciliani presto in “camice bianco”

Calabria > Catanzaro

È una folta pattuglia di ragazzi quella che il Liceo Scientifico “Siciliani” di Catanzaro manderà nei vari Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia delle Università d’Italia. Ben 26 alunni hanno brillantemente superato i test d’accesso e, di questi, sono 18 quelli che hanno frequentato il percorso triennale di Curvatura Biomedica, che il Liceo Siciliani sperimenta con successo da tre anni.

Ora le strade di questi ragazzi prenderanno direzioni diverse per raggiungere varie città d’Italia: una porterà Denise Canino a Bologna dopo che la stessa ha brillantemente frequentato la 5D dello scorso anno; una porterà Carlo Amodei dalla sua 5B all’ Università “Bicocca” di Milano. Strada più breve, ma non meno significativa, per Raffaele Tolomeo della 5G che, piazzandosi al primo posto della graduatoria degli ammessi all’UMG di Catanzaro e al 68° posto a livello nazionale (su 60.000 partecipanti ai test), ha scelto la sua città e la sua terra per intraprendere la sua formazione universitaria.

Il Dirigente Scolastico del Siciliani, Filomena Rita Folino, orgogliosa del risultato ottenuto, ha ricevuto presso gli Uffici di Presidenza i tre ragazzi, in rappresentanza di tutti i futuri “camici bianchi”, accompagnati dai docenti Carmela Brancati, rappresentante del Dipartimento di Scienze, e Maurizio Mancuso in qualità di referente del percorso di Curvatura Biomedica.

Il Dirigente ha rivolto parole di apprezzamento ai ragazzi per l’impegno profuso in questi anni, spingendoli a non perdere mai di vista il “sogno” affinché lo stesso si trasformi in realtà. Ha poi rivolto un plauso al corpo docente che, con dedizione ed entusiasmo, ha contribuito alla formazione e alla eccellente preparazione di questi allievi.

A Denise, Carlo, Raffaele e agli altri ragazzi, eccellenze della scuola calabrese e del Siciliani, le più vive congratulazioni nell’attesa di future e importanti sfide che sapranno affrontare con impegno e competenza tra le corsie dei Policlinici e in camice bianco.