• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Cellamare Music Festival, Il festival nato per scherzo su Facebook si farà

Puglia

Riceviamo e Pubblichiamo

CELLAMARE, 19 APRILE 2016 - Sembrava impossibile e invece è successo: IL CELLAMARE MUSIC FESTIVAL si farà! Si è infatti conclusa con un successo da record la campagna di crowdfunding sulla piattaforma integrata Musicraiser/Rockit. Il festival Made in Puglia andrà in scena a fine agosto!

Dopo due mesi intensi di raccolta fondi online e non (tantissimi gli eventi che hanno ospitato i banchetti dove era possibile assicurarsi direttamente le ricompense), il team del Cellamare Music Festival è riuscito a coinvolgere oltre 1000 raisers e tre sponsor locali (Ecsa Automation Solution, Fly Sweetly Cafè e Ifao) che hanno portato alla fine a raggiungere la cifra di € 26.946, ovvero il 107 % del traguardo, stabilito a €25.000 (record per una campagna pugliese a tema musicale).[MORE]
Protagonista di questo successo assoluto è quindi stato il popolo della rete che, al grido di #cellamaresidevefare, ha accolto con entusiasmo, sin dall'inizio, la possibilità che questo folle festival, figlio di uno scherzo, si potesse fare.

Intanto sono già 44 gli artisti, rigorosamente pugliesi, già annunciati in cartellone, tra cui: Moustache Prawn, Camillorè, Una, Fabryka, Stip' Ca Groove, U' Papun, Big Charlie, MEry Fiore,Chop Chop Band, K-ANT Combolution. Location, già stabilita, sarà il campo sportivo del comune di Cellamare, luogo ideale per ospitare le migliaia di persone previste per la tre giorni.
Tante altre sono però le novità in arrivo che saranno svelate nei prossimi giorni.

Il Cellamare Music Festival - Musica e Attitudine in Puglia (originariamente Coachellamare) è un evento creato per scherzo su Facebook da Tommi Bonvino e Antonio Conte ma che oggi punta ad essere luogo di valorizzazione dei talenti e del territorio pugliesi. Il nome era nato dall'accostamento tra il più piccolo centro della provincia barese e il nome del vero festival americano, il Coachella. È bastato aggiungervi una locandina fake con un fitto programma di più giorni, rigorosamente ‘made in Puglia’, con headliner del calibro di Checco Zalone, Al Bano e Romina Power, Toti&Tata, Gianni Ciardo, e una lineup composta da decine di band e artisti pugliesi indipendenti emergenti e non, perchè in brevissimo tempo il "Coachellamare" riscuotesse un interesse oltre ogni aspettativa, trasformandosi in un vero e proprio ‘fenomeno’ sui social e sul web, attirando l'attenzione di alcune tra le più grandi radio e testate nazionali e alla fine anche del Coachella stesso che ha comunicato l'incompatibilità dei due nomi e chiesto di trovarne uno nuovo.


Notizia segnalata da Ufficio Stampa R&B Comunicazione e Produzione