• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

F1 GP Austria: vince Bottas, Leclerc secondo. Hamilton penalità

Emilia Romagna > Modena

Il gran premio d’Austria si accende nel finale. Bottas vince, Leclerc con due sorpassi d’autore su Norris e Perez chiude con un secondo posto inimmaginabile per una Ferrari che a lungo ha fatto fatica a tenere il ritmo delle McLaren.

Hamilton si tocca con Albon, costretto poi al ritiro, e viene penalizzato di 5 secondi sul tempo d’arrivo. “Sul campo” è secondo, ma finisce fuori dal podio perché i distacchi dopo tre safety car sono contingentati. Terzo Norris per un decimo.

Parte bene Bottas, Hamilton si mette all’inseguimento delle Red Bull e in regime di DRS si rivela di un’altra categoria rispetto ad Albon, che però in quel giro si prende due secondi dal britannico e si pianta. Le Red Bull nei primissimi giri si riescono a difendere meglio nel terzo settore, mentre dietro la Ferrari di Leclerc viaggia tre decimi più piano di Norris e Perez, con cui dà vita a un bel duello dopo la partenza.

Primo grande colpo di scena al giro 12. Si pianta Max Verstappen, nel circuito di casa Red Bull. “C’è un allarme sul volante e non riesco a far nulla” dice. Provano a cambiare il volante, ma l’audio del camera car è preoccupante. Il motore “gratta”, l’olandese è costretto a fermarsi. Non ci sarà dunque il duello con Hamilton, e sarebbe stato interessante anche alla luce della diversità di strategie. Verstappen infatti partiva con le gomme “gialle”, come Sebastian Vettel.