Giuseppe Conte a Bruxelles. Premier, manovra si fa in Italia. Mef smentisce voci su deficit

1386
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 11 SETTEMBRE - Incassata la fiducia anche al Senato, non senza un nuovo scontro con Salvini, i...

ROMA, 11 SETTEMBRE - Incassata la fiducia anche al Senato, non senza un nuovo scontro con Salvini, il premier Conte sarà oggi a Bruxelles per una serie di colloqui, da von der Leyen a Juncker, mentre a Roma l'attenzione è sulla nomina di 42 sottosegretari in un clima non proprio disteso. Stasera un vertice di maggioranza. A Bruxelles l'Italia può ora contare su Paolo Gentiloni all'Economia, con l'incarico di "affrontare i debiti alti", un obiettivo che tocca da vicino il nodo della prossima manovra. Conte assicura: "si farà in Italia", sottolineando l'autonomia da Bruxelles. Blocco dell'Iva, tagli al cuneo fiscale, senza toccare reddito di cittadinanza e Quota 100 i punti fermi. Si parla di 10-12 miliardi oltre il tetto, ma il Mef smentisce: "Qualsiasi cifra in questa fase non può trovare alcun riscontro".

InfoOggi.it Il diritto di sapere