Foreign Fighters: la prima italiana rinviata a giudizio

18
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 23 FEBBRAIO 2016 – Il Gup di Milano Donatella Banci Buonamici ha deciso di rinviare a ...

MILANO, 23 FEBBRAIO 2016 – Il Gup di Milano Donatella Banci Buonamici ha deciso di rinviare a giudizio Maria Giulia “Fatima” Sergio.

La donna, che aveva lasciato il suo paese campano, Inzago, dove viveva con la famiglia, aveva deciso di arruolarsi nelle milizie dell’Isis in Siria ed era stata accusata di terrorismo internazionale.Sua sorella, Marianna Sergio, che aveva richiesto di essere processata col rito abbreviato, è stata invece condannata a 5 anni e 4 mesi dallo stesso giudice che oggi ha emanato la sentenza sul caso di Fatima.

Rinviati a giudizio anche il marito di Fatima Aldo Kobuzi, sua figlia, Serjola Kobuzi, che avrebbe cercato di far arruolare altri familiari rimasti in Italia, e il padre, che, con la moglie (ora deceduta) e la figlia Marianna, stava organizzando da mesi un viaggio in Siria per unirsi all’Isis, raccogliendo i fondi dalla vendita dei mobili in suo possesso.


Nella loro stessa condizione, anche la canadese Haik Bushra e altri due latitanti.
Lo stesso giudice ha, però, condannato a 2 anni e 8 mesi Coku Baki, a 3 anni e 8 mesi Arta Kakabuni e a 3 anni esatti Lubjana Gjecaj.

(fonte immagine: ilgiornale.it)

Jale Farrokhnia

InfoOggi.it Il diritto di sapere