• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

F1. GP d’Austria, Vettel a muso duro con la Ferrari e con Leclerc: Ecco il dettaglio

Lazio > Roma

Il pilota tedesco avverte la scuderia di Maranello e il compagno di squadra in conferenza stampa: "Non farò regali".

Il circus di Formula 1 torna a fare sul serio a quasi quattro mesi dall'annullamento del Gran Premio d’Australia. Alla vigilia della tre giorni in Austria, nel giro di conferenze stampa pre-gara ha parlato anche Sebastian Vettel, che a fine stagione lascerà la Ferrari.

E sono iniziati subito i fuochi d’artificio: Vettel ha smentito chi aveva parlato di mancato accordo a livello economico con il Cavallino: “Mattia Binotto mi ha chiamato e mi ha detto che non ci sarebbe stato più spazio per me in Ferrari. Ne sono rimasto molto sorpreso. Non c’è mai stata alcuna offerta da parte della Ferrari per continuare”.

Molti si chiedono come si comporterà in pista il tedesco, soprattutto nei confronti di Charles Leclerc, che è diventato la prima guida di Maranello, scavalcando proprio il quattro volte campione del mondo. Queste le parole di Vettel sulla questione: “Io ho sempre cercato d’integrarmi al meglio nel team. Si vuole sempre cercare di avere successo in pista, ma alla fine si lavora anche per una squadra”.

“Ma di sicuro se la situazione si dovesse presentare, al di là del fatto che lascerò il team, si lavorerà per la scuderia. Ma abbiamo lottato in passato e lo faremo ancora. Aiuterò Leclerc se sarà sensato, ma non regalerò nulla“, ha specificato il tedesco, che ha lanciato un chiaro messaggio nei confronti del compagno di squadra.

Vettel chiarisce che la Ferrari parte in svantaggio rispetto a Mercedes e Red Bull: “Dopo Barcellona era chiaro che non eravamo dove volevamo. E così vale per questo weekend. Gli ultimi due mesi sono stati sconvolgenti ma in fabbrica tutti stanno lavorando duramente e gli aggiornamenti arriveranno in Ungheria. Per ora non sappiamo se ci saranno più di 8 gare, ma cercheremo di fare del nostro meglio“.

Leclerc, anche lui in conferenza stampa, ha così parlato di Vettel: “Non penso che cambierà il rapporto rispetto allo scorso anno, quando abbiamo lottato. Però a volte dovremo cercare di giocare di squadra, guidare e lavorare come una squadra, perché questo potrà portarci benefici anche come piloti. L’anno prossimo mi mancherà come pilota e come persona, perché mi è piaciuto tanto condividere il tempo con lui. In pista abbiamo avuto diverse battaglie e a volte non sono finite come avremmo voluto, però c’è sempre stato rispetto reciproco fuori dalla pista e questo è stato molto positivo”. (Sport Virgilio)