• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Gamba amputata per il 25enne investito

Puglia

BARI - Il Policlinico di Bari ancora in agitazione per la vita di Paolo Venezia, 25enne barese che lunedì 7 giugno è stato travolto in quartiere Poggiofranco a Bari da un’auto in folle corsa, facendogli saltare in aria l’arto inferiore mentre era alla guida del suo scooter. Questa notte l’ équipe medica guidata da Guido Regina, direttore della Scuola di Specializzazione di Chirurgia Vascolare a Bari, non ha avuto scelta.

La situazione, benchè il ragazzo fosse stato sottoposto ad un primo intervento durato più di dieci ore, è precipitata. La gamba ripristinata al busto del ragazzo funzionava bene ma il quadro generale era pressocchè fuori controllo. Problemi di coagulazione, forte ipotensione, insufficienza renale. Uno stato settico da non lasciar scampo all’ amputazione della gamba.[MORE]

 Decisione sofferta ma inevitabile per il giovane adesso intubato e quasi in coma farmacologico.
Il padre di Paolo, Pietro Venezia, per coincidenza del caso chirurgo, ha partecipato al “sì” corale dell’ équipe, sulla sorte del figlio. Ieri, in ospedale, la mamma Angela Rita ha potuto rivedere il figlio in rianimazione, portando con sé l’altro figlio Riccardo. Alle parole del fratello “ Forza Paolo, gli amici ti vogliono bene, stanno fuori non possono entrare”, il battito cardiaco di Paolo aumentava di due pulsazioni. Forse questo è un segnale che nulla è perduto, fino a quando il cuore continuerà a battere così, di quella emozione.
 

[in foto, il Chirurgo responsabile dell'équipe Guido Regina]