Giustizia: è morto il procuratore capo di Vibo Valentia Giordano

1144
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
VIBO VALENTIA, 27 DICEMBRE - E' morto questa sera, nella sua casa di Rende, il capo della procura di...

VIBO VALENTIA, 27 DICEMBRE - E' morto questa sera, nella sua casa di Rende, il capo della procura di Vibo Valentia, Bruno Giordano. Aveva 66 anni e da circa un anno lottava contro un male incurabile. Prima di arrivare all'ufficio giudiziario di Vibo, Giordano era stato per 8 anni alla guida della procura di Paola, e, in precedenza, procuratore aggiunto a Palmi e sostituto procuratore a Reggio Calabria. Proprio a Reggio Calabria, come pm, era stato titolare delle inchieste sugli omicidi eccellenti dell'ex presidente delle Ferrovie dello Stato, Lodovico Ligato (ucciso nel 1989 a Bocale), e del sostituto procuratore generale della Cassazione, Antonino Scopelliti, ucciso nell'agosto del 1991 a Campo Calabro prima che si apprestasse a rappresentare l'accusa nel maxi-processo a Cosa Nostra. Bruno Giordano era al vertice della procura di Vibo Valentia dal marzo 2017, quando aveva preso il posto di Mario Spagnuolo, attuale procuratore di Cosenza.  

InfoOggi.it Il diritto di sapere