• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

La rivoluzione del Public Cloud

Lazio

ROMA, 29 GENNAIO 2013 – I risultati della ricerca condotta dall’Osservatorio “Cloud & ICT as a Service” della School of Management del Politecnico di Milano, presentata pochi mesi fa durante il convegno “Cloud economy: ultima chiamata” hanno permesso di osservare come il Cloud Computing sia divenuto una vera e propria rivoluzione nel mondo dell’Information Technology (IT), non più soltanto annunciata, ma già in atto, rispetto alla quale però la gran parte delle nostre aziende e Pubbliche Amministrazioni appaiono purtroppo ancora inconsapevoli o tuttora ferme ai blocchi di partenza.[MORE]

Lo screening e i risultati prodotti fissano l’attenzione sull’analisi del mercato Cloud in Italia, che risulta ad oggi essere pari a circa il 2,5% di quello IT, e mettono in luce come siano ancora troppe le aziende italiane non ancora pronte a tale rivoluzione, pur in presenza di significativi vantaggi e indubbi risparmi conseguenti. La ricerca fa anche riferimento, all’impatto del Cloud sulla Pubblica Amministrazione per quello che riguarda la razionalizzazione del patrimonio applicativo, che consentirebbe non solo di ridurre la spesa, ma anche di favorire l’interoperabilità, valorizzare il patrimonio di dati, e informatizzare quelle Amministrazioni che ad oggi non dispongono delle risorse e competenze interne necessarie a rendere possibile tutto ciò.

Una politica di sostegno e sviluppo dell’offerta di prodotti e servizi di Public Cloud, inoltre, potrebbe trovare nella domanda da parte della PA un potente fattore di accelerazione e di radicamento sul territorio di un’offerta di servizi e competenze che altrimenti potrebbero tendere a una progressiva delocalizzazione.

Precedentemente, la soluzione Cloud era stata chiamata “mossa del cavallo”, secondo un’immagine originale e rappresentativa della possibilità di fronteggiare problematiche e costi, altrimenti non affrontabili direttamente, “aggirandoli”, con un approccio innovativo.
La riflessione termina considerando il Cloud come ‘una grande opportunità per il nostro Paese, un driver di crescita e competitività che non possiamo permetterci di trascurare’.


Rosangela Muscetta [http://www.economia-conoscenza-itc-km.blogspot.it]