• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Politecnico di Milano. Presidente Alessio Rocca: "Colleghi e Colleghe, aiutiamo l'Italia"

Lombardia > Milano

Politecnico di Milano, Alessio Rocca: "Colleghi e Colleghe, l'Italia ha bisogno di solidarietà: dimostriamo di esserci."
MILANO, 5 APR - Care Colleghe e Cari Colleghi, È trascorso circa un mese dall'inizio della crisi, i problemi tecnici della didattica a distanza sembrano essere ogni giorno sempre meno: ne siamo fieri. Stiamo vivendo una didattica inaspettata, tanti sono i pro e tanti altri sicuramente i contro, a corsi conclusi potremo fare delle valutazioni accurate e molto precise, voi, intanto, pensate a mandarci tanti feedback: è molto importante capire cosa ne pensate.

Mi voglio rivolgere ancora una volta a tutti gli Studenti Internazionali che si trovano a Milano e a tutti gli studenti del Politecnico che si trovano in giro per il Mondo: restiamo uniti. Rispettate tutte le direttive governative e cercate di affrontare tutto con tranquillità, siamo tutti sulla stessa barca. Contattatemi per qualsiasi esigenza o necessità, io e tutti gli altri rappresentanti, continuiamo sempre ad esserci. Non siete soli.

Cari tutti, è un momento complesso che certamente ci sta dando la possibilità di riflettere molto. In questi giorni possiamo fare alcune cose che, a causa della frenesia che ci impone la vita della grande metropoli Milanese, nel nostro tempo risultano molto rare: fermarci, guardarci intorno, pensare, osservare il passato e meditare sul futuro, riflettendo e riuscendo a cogliere molte più sfumature che fin adesso ci sono sfuggite.

Ecco, dobbiamo essere capaci di trarre da tutto questo quanto c'è di positivo e alla fine della crisi saremo sicuramente in grado di apprezzare molte più cose.

Un appello forte che mi sento in dovere di farvi è quello alla solidarietà, l'Italia ne ha davvero tanto bisogno in questo momento. Facciamo tutto ciò che riteniamo possa in qualche modo agevolare qualcuno. Sia tra noi studenti, rendendoci per esempio disponibili ad aiutare colleghi e colleghe che ci chiedono una mano da un punto di vista di vista della didattica: tanti colleghi stanno attraversando momenti davvero difficili con i propri cari affetti da Coronavirus, noi non possiamo lasciarli soli. Sia verso gli altri, magari andando a fare la spesa al posto di qualche vicino di casa anziano o debole.

Ogni piccolo gesto che potrebbe sembrare banale, risulta oggi di vitale importanza.

Piccoli contributi di ognuno di noi, diventano contributi enormi se osservati nel complesso in un'ottica di sistema-paese.

Tutti insieme, ce la faremo.

Vi mando un caro saluto e un forte abbraccio virtuale

Alessio Rocca
Presidente del Consiglio degli Studenti del Politecnico di Milano

----

Dear Colleagues,

About a month has passed, technical difficulties with online teachings seem to dwindle down day by day: we are proud of it. We’re experiencing an unexpected way to attend classes, with many advantages as well as downsides and we’ll be able to make accurate and precise evaluations once the courses will have ended. Meanwhile, do keep sending us feedbacks: it’s very important to hear your thoughts on the matter.

Once again I’m addressing all International Students who are in Milan and those of PoliMi currently all around the World. Stay united. Respect all government’s directives and try to face up to things with serenity. We’re all on the same boat. Contact me for every need, all student representatives and I are always here. You’re not alone.

Dear all, it’s a very complex moment which is surely giving us the opportunity to reflect a lot. In these days we can do things that, due to the hecticness of a city like Milan, are quite rare: to stop, look around us, think, observe the past and meditate on the future, pondering and understanding nuances in our life we have missed until now. We have to be capable of drawing what’s positive from the situation and, at the end of the crisis, we’ll surely be able to appreciate many more things.

I’d strongly like to appeal to your solidarity, Italy’s in much need of it right now.

Let’s do what we think may help someone else. Between us students, by lending a hand to colleagues who ask for help with their studies: many of them are going through difficult moments with their loved ones affected by the coronavirus, we can’t leave them alone. Towards others as well, by going out to the supermarket ourselves instead of a neighbor who’s at a higher risk than we are. Every small gesture, however insignificant it may seem, is of utmost importance today.

Small contributions from each and every one of us become immense when looked at from a whole country’s point of view.

Together, we’ll make it.

I send you a wholehearted salute and a virtual hug,

Alessio Rocca
President of the Student Council of Politecnico di Milano