• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

US Catanzaro: la videoconferenza con capitan Ciccio Corapi (Video)

Calabria > Catanzaro

CATANZARO 28 MAR - Senza calcio giocato e con poche parole dei protagonisti. Ma si va avanti lo stesso. La palla non rotola più sui prati verdi (a parte in Nicaragua, unica nazione in cui si gioca a calcio), ma la voglia di saper ecome stiano trascorrendo queste giornate i calciatori c’è sempre. 

Per il Catanzaro parla il capitano, Ciccio Corapi. “Sto pensando a quello cui pensano tutti in questo momento, penso alla situazione generale che si prolungherà. Poi il pensiero di ricominciare ancora non c’è visto che la pandemia è in atto”. Il centrocampista giallorosso, arrivato a gennaio scorso dal Trapani si esprime poi sul futuro calcistico: “Quando si riprenderà, a mio giudizio, sarà tutto regolare, siamo tutti nella stessa situazione anche se ci alleniamo singolarmente, ripartiremo dalla stessa situazione. In ogni caso spero si possa riprendere, altrimenti potrebbe con ricorsi e cause. 

La cosa più giusta è terminare la stagione anche se dovesse essere necessario arrivare anche ad agosto. E’ importante ricominciare, sarebbe la soluzione migliore e creerebbe meno danni possibili anche alle società che incontrano difficoltà. Se non giochi – precisa Corapi – la società ha problemi, va trovata una soluzione, magari rivedere gli stipendi per non farle sparire”. Intanto Ciccio Corapi ed i suoi compagni si stanno allenando tra le quattro mura, vediamo come: “Il preparatore ci manda quotidianamente i lavori fisici da fare in casa, ma a livello organico non puoi fare tanto e non ti puoi mettere a correre in corridoio come invece potevamo fare prima in strada. Ho un tapis roulant e posso fare qualcosa in più ma la situazione è abbastanza seria da questo punto di vista e servirà necessariamente un minimo di preparazione prima di ricominciare. Vedremo cosa dirà la Lega che potrebbe dare una settimana di tempo e non due. Non penso che entro inizio o metà maggio si possa ricominciare”. E coi compagni di uno spogliatoio ormai chiuso da oltre due settimane? “Ci sentiamo quotidianamente, c’è chi gioca alla playstation, chi legge un libro, tentiamo in questo modo di passare il tempo”.

Ultima notazione a livello di curiosità che entra nelle comunicazioni interne alla squadra: “Abbiamo due chat una coi compagni ed una ufficiale societaria. Mister Auteri si sta facendo sentire con delle battute ma il più attivo in questo periodo ovviamente è il preparatore atletico. Il tecnico ha detto che faremo sedute di allenamento doppie tutti i giorni. La mia risposta a tono è che poi giocheremo ogni tre giorni e non si potranno fare”. Così è se vi pare in tempo di Covid-19.


Carlo Talarico