• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Calabria. Arsenale a casa coppia, sono docenti accademia belle arti

Calabria > Vibo Valentia

VIBO VALENTIA, 2 LUG - Otto fucili calibro 12, una mitragliatrice polacca, 4 pistole clandestine, due silenziatori e 500 munizioni di vario calibro oltre che denaro contante: un vero e proprio arsenale militare è stato scoperto questa mattina dai carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia a Stefanaconi.

Le armi erano nell'abitazione di una coppia finita in carcere. Sono stati gli stessi carabinieri, al termine di una perquisizione a bloccare marito e moglie. Tra gli oggetti ritrovati, anche alcuni elementi riconducibili a una delle logge massoniche di Vibo Valentia. La coppia, concluse le operazioni di rito, verrà condotta in carcere.

In aggiornamento
Sono entrambi docenti all'Accademia di belle arti "Fidia" di Stefanaconi Davide Pietro Licata, di 51 anni e la moglie Rossella Paola Marzano, di 45, arrestati stamani dai carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia, dopo il ritrovamento nella loro abitazione di una vera e propria Santabarbara. La casa dei coniugi, peraltro, è adiacente all'Accademia, guidata da Michele Licata, padre di Davide Licata, fondatore e direttore del centro studi situato nel piccolo centro alle porte di Vibo Valentia.

All'interno dell'abitazione i militari dell'Arma hanno trovato otto fucili calibro 12, una mitragliatrice polacca, 4 pistole clandestine, due silenziatori e 500 munizioni di vario calibro oltre che denaro contante. Tra gli oggetti individuati, anche alcuni elementi riconducibili a una delle logge massoniche di Vibo Valentia. I coniugi sono stati portati in carcere.