• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

L’ASD bocciofila Sala CZ ha rappresentato la Calabria al Camp. Italiano di San Giovanni in Persiceto

Calabria > Catanzaro

CATANZARO, 3 GIUGNO - Nel week end appena trascorso, a San Giovanni in Persiceto (BO) si sono disputate le finali dei campionati di società femminile che hanno consacrato campionesse d’Italia le ragazze di Roma Nord.
La nostra squadra dell’ASD bocciofila Sala si ferma al 5° posto battuta da Fratelli d’Italia di Varese che hanno fatto valere la loro esperienza dopo un avvio in cui siamo riuscite a tenere testa ad avversarie di categoria superiore e decisamente più quotate.
Per noi ragazze catanzaresi un risultato comunque importante alla prima vera esperienza in una competizione nazionale e caratterizzata da un gioco di altissimo livello tecnico.

Una vetrina in cui è stato emozionante esserci con tutta la nostra determinazione e i nostri limiti ancora da superare ma, soprattutto con la nostra umiltà e spontaneità che, ancora una volta ha conquistato tutti. E anche questo per noi rappresenta una vittoria perché, saremo ingenue, ma anche essere apprezzate sotto il profilo umano, oltre che tecnico, è un’emozione da vivere.

Siamo state onorate di rappresentare la nostra Catanzaro, la Calabria e tutto il Sud con la speranza che l’entusiasmo e l’organizzazione vista in questi giorni possano contagiare, almeno in parte, il settore boccistico della nostra Regione.
Sono stati due giorni intensi in cui big delle bocce, donne, allievi e ragazzi si sono incontrati, osservati, in un clima di ammirazione, rispetto reciproco e sana competizione.

Un mondo boccistico lontano dal nostro in cui ancora si tende a considerare le bocce quasi come un “non sport”, una regione in cui i ragazzi e le donne che scelgono di giocare a bocce sono considerati mosche bianche. E invece è uno sport veramente socializzante e che richiede allenamento ma soprattutto una grande concentrazione.

Per le giocatrici, il tecnico e il presidente dell’ASD bocciofila Sala il risultato di sabato non rappresenta la fine di un’avventura ma l’inizio di una nuova scommessa, forti di questa esperienza che ci ha insegnato come l’impegno, il cuore e la determinazione possano portare lontano e, al contempo, ci ha fatto acquisire una maggiore consapevolezza di quanto questo sport sia anche sacrificio e passione.

Continua il sogno di voler raggiungere risultati prestigiosi anche per ringraziare il Presidente Giovanni Iiritano che ha sempre creduto in noi, il tecnico Franco Bianco che ci ha seguito con impegno, il dirigente Vitaliano Palaia e i tanti soci che ci hanno accompagnati in questa esperienza fantastica.

E un ringraziamento ad ognuna di noi che abbiamo messo in campo il cuore: Francesca Costa, Anna D’Elia, Sharon Fera, Fiorella Iiritano e Assunta Lacroce.

Dalla Emilia ci siamo portate dietro un bagaglio di emozioni e di certezze, che ci faranno tornare ad allenarci con maggiore determinazione, per migliorare sempre di più nella consapevolezza che, come ci hanno confermato molti big incontrati in questi giorni, l’umiltà è un valore aggiunto di un campione.