Davide Astori, domani l'autopsia. Giovedì i funerali

72
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
FIRENZE, 5 MARZO 2018 - Il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo, ha annunciato che sar&agrav...

FIRENZE, 5 MARZO 2018 - Il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo, ha annunciato che sarà disposta l'autopsia sul cadavere di Davide Astori, il difensore della Fiorentina trovato morto - ieri mattina - in un albergo di Udine.

L'autopsia dovrà far luce sulle cause della morte e la presenza di eventuali reati. Per la morte di Davide Astori "è stata aperta un'indagine per omicidio colposo a carico di ignoti", ha reso noto il procuratore De Nicolo.

L'incarico sarà conferito, alle ore 10, all'anatomopatologo Carlo Moreschi e al professore dell'Università di Padova Gaetano Thiene, direttore del Centro di patologia vascolare, con specifica competenza in materia, e si terrà subito dopo il conferimento.

Al termine degli esami autoptici, la Procura firmerà il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari già domani pomeriggio o al più tardi mercoledì mattina. I funerali si svolgeranno giovedì 8 marzo, alle 10, nella Basilica di Santa Croce a Firenze. La camera ardente per l'ultimo saluto sarà allestita al centro tecnico di Coverciano, mercoledì 7 marzo.

"E' un dovere accertare se la morte di Astori è avvenuta per tragica fatalità o se qualcuno avrebbe dovuto percepire qualcosa - prosegue De Nicolo - in questo momento non c'è nessuna responsabilità di qualcuno, che ci sembra potrebbe rispondere di qualcosa". L'avvio di questa procedura giudiziaria "ci permette di individuare responsabilità se ci sono in chi lo seguiva", ha specificato. Il corpo di Davide Astori è stato "trovato nel suo letto, come se si fosse addormentato".

"La stanza era assolutamente in ordine. Non è stato trovato niente che ci facesse inquadrare il fatto come un'assunzione di sostanze che potrebbero aver provocato la morte. In ogni caso si tratta della morte di un ragazzo giovane di 31 anni e faremo tutti gli accertamenti che si possono fare", conclude.

Daniele Basili

immagine da udine20.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere