• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Bambini uccisi a coltellate in Australia: i sospetti ricadono sulla madre

Liguria

SIDNEY (AUSTRALIA), 20 DICEMBRE 2014Sarebbe stata la madre ad uccidere i propri figli a colpi di coltellate. E’ notizia delle ultime ore dell’arresto della donna sospettata dagli investitori come l’ autrice del terribile gesto che è costato la vita ad otto piccole anime. Sette di queste erano proprio figli suoi di età compresa tra 18 mesi e 15 anni. 

Una tragedia immane che ha gettato nello sconforto totale il piccolo quartiere di Manoora a Cairns.

La donna, 37 enne, è stata arrestata perché sospettata di essere stata lei ad uccidere i bambini. Una strage in cui la stessa donna è rimasta ferita riportando segni evidenti al torace e al collo.
Al momento la donna è ancora in ospedale e riversa in condizioni di salute stabili. Al suo fianco ci sono gli investigatori che nelle ultime ore l' hanno piantonata cercando di ricostruire le dinamiche dell'orrore.
A scoprire i corpi senza vita degli otto bambini è stato il fratello più grande di 20 anni, che tornando a casa si è trovato dinanzi ai propri occhi l’orrore di otto corpi accoltellati.
Intanto la polizia che si sta occupando del caso ha subito chiarito che non sono alla ricerca di un omicida in fuga. Si sta cercando così di rassicurare la popolazione di questo quartiere povero di Manoora tremendamente colpito da questa tragedia.

Un giornalista di un quotidiano locale, infatti, ha dichiarato alla stampa: “Tutti qui hanno un legame di parentela con le persone coinvolte” sottolineando poi che l’orrore di questa carneficina ha letteralmente devastato tutti.
Sulla madre coinvolta nella strage ed ora arrestata con il sospetto di esserne l’autrice ha detto: “ci dicono che lei era una madre orgogliosa che amava profondamente i figli ed era molto, molto protettiva”.[MORE]

Anche il primo ministro Tony Abbott ha espresso il suo cordoglio a nome di tutti i cittadini: “ la notizia dell’indicibile crimine spezza il cuore .Tutti i genitori proveranno una tristezza immensa per quello che è successo. Questi sono giorni di dure prove per il nostro paese".

Tony Abbott ha poi rilasciato un pensiero per la polizia del Queensland che dovrà occuparsi di questo terribile omicidio.

Nel frattempo proseguono le indagini sul caso con il detective di polizia Bruno Asnicar impegnato e gli investigatori impegnati alla ricerca di qualsiasi dettaglio possa dare una svolta alle indagini sottolineando che “ la situazione al momento è ben controllata”.

Intanto prosegue il via vai di amici e familiari sul posto dell’atroce tragedia. La casa è circondata da fiori e pensieri lasciati fuori la casa delle otto vittime, mentre diversi residenti hanno organizzato una veglia a lume di candela per pregare per le vittime.

(foto: repubblica.it)

Emanuele Ambrosio