Bancarotta: 220 mln imposte sparite,11 misure cautelari a Catania

606
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CATANIA, 13 FEBBRAIO - I finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno eseguito un'ordinanza d...

CATANIA, 13 FEBBRAIO - I finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno eseguito un'ordinanza di misure cautelari emessa dal Gip del Tribunale etneo nei confronti di 11 persone (9 poste agli arresti domiciliari e 2 destinatari di provvedimenti interdittivi) responsabili, a vario titolo, di bancarotte fraudolente (patrimoniali e documentali) e reati tributari (sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte) realizzati anche in forma associata nonche' dei delitti di favoreggiamento personale e reale. Sequestro preventivo di 4 marchi registrati e 4 complessi aziendali per un valore complessivo di circa 11 milioni di euro. Tra le persone destinatarie delle misure cautelari, 3 professionisti componenti di un noto studio associato etneo e 7 imprenditori. L'indagine, condotta dalle Fiamme gialle etnee sotto la direzione della locale procura distrettuale, ha svelato l'esistenza di un collaudato sistema in grado di garantire a diversi gruppi imprenditoriali la sottrazione al pagamento di un complessivo volume di imposte pari a oltre 220 milioni di euro e la contestuale elusione di procedure esecutive e concorsuali. I particolari dell'operazione nel corso della conferenza stampa alle 10:30 in procura, alla presenza del procuratore, Carmelo Zuccaro.  

InfoOggi.it Il diritto di sapere