Bersani sulle dichiarazioni di Prodi: ''Non mi sembra un SI entusiasta''

43
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 1 DICEMBRE - “Prodi si è convinto a succhiare l’osso, sono scelte per...

 ROMA, 1 DICEMBRE - “Prodi si è convinto a succhiare l’osso, sono scelte personali, e trattandosi di Costituzione, non mi sembra un Sì entusiasta, comunque lo rispetto, ma io non succhio l’osso e neppure il bastone, non mi turo il naso e soprattutto non lascio il no alla destra”, il commento dell’ex segretario Pier Luigi Bersani, arrivando ad una iniziativa a Roma dei “Democratici per il No”, alle dichiarazioni di Prodi.


Il timido Sì di Prodi, arrivato dopo una lunga attesa a 5 giorni dal voto: "Anche se le riforme proposte non hanno certo la profondità e la chiarezza necessarie, tuttavia per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull'esterno, sento di dovere rendere pubblico il mio sì, nella speranza che questo giovi al rafforzamento della nostre regole democratiche soprattutto attraverso la riforma della legge elettorale".


L’ex segretario sostenitore del no alla prossima riforma costituzionale risponde anche alla domanda relativa agli effetti degli allarmismi di Renzi su spread, conseguenze dell’instabilità sul mercato e la possibilità di un governo tecnico nel caso la riforma non dovesse passare, alludendo ad una strategia di Renzi da ‘’ultima spiaggia’’ e invitando gli italiani ad andare a votare liberamente, poiché i tanti problemi del paese non saranno risolti o aggravati il 4 dicembre.


L’ex segretario del PD ha poi affermato: “Io vedo tanta sinistra in questo no Libera, l’Arci, L’Ampi, la CGIL, Libertà e Giustizia, secondo, trovo tanta gente normale che ha votato PD o che non ha più votato il PD che non è convinta di questa riforma”.

 

Maria Azzarello

[fonte immagine:Nuovo Sud ]

InfoOggi.it Il diritto di sapere