Calcio Allegri "restiamo in vantaggio e ora ci divertiamo noi" "Sarri, Juve favorita"

59
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Calcio Allegri "restiamo in vantaggio e ora ci divertiamo noi" Sarri, mi sono divertito ma Juve &egr...

Calcio Allegri "restiamo in vantaggio e ora ci divertiamo noi" Sarri, mi sono divertito ma Juve è favorita
TORINO, 22 APRILE - La delusione di Allegri per "una partita bruttissima", la soddisfazione di Sarri per la prima vittoria all'Allianz Stadium del Napoli: "Io per ora mi sono divertito", dice il tecnico degli azzurri. I tre punti che hanno permesso al Napoli di arrivare a -1 dalla capolista Juventus sono il risultato di una partita "non perfetta - prosegue Sarri -, anche se non abbiamo concesso niente: venire allo Stadium per fare la partita, mettere la Juventus nelle condizioni di poter giocare solo sulle ripartenze, è difficile per tutti". Invece il Napoli "non ha concesso niente, forse qualcosa sulle palle ferme vista la loro fisicità", facendo contenta "una tifoseria straordinaria come la nostra". 

Una vittoria che è una "soddisfazione singola" dato che "dobbiamo essere lucidi, la Juventus è ancora avanti di un punto: dobbiamo pensare a Firenze senza volare con la fantasia, le possibilità sono poche". Decisiva per Allegri sarà "la sfida di sabato con l'Inter", non prima però di aver "azzerato tutto in un giorno e mezzo dato che domani avremo riposo: restiamo comunque in vantaggio di un punto".

Partita "bruttissima da parte nostra e loro, in cui abbiamo avuto difficoltà" come in occasione del gol partita di
Koulibaly: "Il Napoli ha meriti sulla vittoria, non ci sono state tante occasioni ma abbiamo marcato male sull'angolo e abbiamo preso il gol". Una squadra che è sembrata stanca, sulle gambe, stordita dal possesso di palla degli azzurri: "A Crotone avvisaglie ce n'erano state - ammette Allegri -, dobbiamo preparare la gara decisiva del campionato. La peggior Juve? Non so, ma sabato sera bisogna essere bravi, preparare la gara e nel calcio non è semplice nessuna partita.

Fino al 20 maggio il campionato sarà aperto. Ma ai ragazzi - sbuffa Allegri -non posso dire niente, noi giochiamo 57 partite in un anno, gli altri no. E questa settimana ci divertiamo noi".  In chiusura la spiegazione di Sarri al dito medio mostrato ai tifosi bianconeri all'arrivo all'Allianz Stadium: "Ho risposto a un gruppo di persone che ci stavano insultando e stavano sputando - spiega il tecnico del Napoli -. Mai lo farei perchè uno è tifoso della Juventus. Il 99% ci ha accolto bene, i tifosi della Juve non c'entrano niente".

InfoOggi.it Il diritto di sapere