Calcio. Morte Davide Astori. Rinviate tutte le partite "recupero 9 maggio" "I commenti"

103
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
FIRENZE 4 MARZO - Astori: pm Udine, sembra morte per cause naturali Dai primi accertamenti "l'idea e...

FIRENZE 4 MARZO - Astori: pm Udine, sembra morte per cause naturali Dai primi accertamenti "l'idea e' che Davide Astori sia deceduto per un arresto cardiocircolatorio per cause naturali": lo ha riferito il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo, aggiungendo che "e' strano che succeda una cosa del genere a un professionista cosi' monitorato senza segni premonitori ma tutto e' possibile". "L'imponderabile puo' sempre succedere", ha insistito.

Il coordinamento degli accertamenti sulla morte di Astori, deceduto nella sua camera d'albergo a Udine, e' affidato al pm Barbara Loffredo. Dopo l'esame del medico legale, nel pomeriggio, dovrebbe essere deciso se procedere a un'autopsia nei prossimi giorni. (AGI) Red/Sar

Niente partite di serie A oggi. La decisione e' stata annunciata da Malago' in una nota. "Il Commissario Straordinario della Lega Serie A, Giovanni Malago' - si legge nel comunicato - vista la tragedia che ha colpito il mondo del calcio con l'improvvisa scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori, ha deciso di rinviare a data da destinarsi le partite in programma oggi nella 27^ giornata di serie A".  

Malago' "doveroso rinviare, possibile recupero 9 maggio"
"Il nostro mondo e' profondamente colpito da quanto successo. Le parole stanno a zero, la decisione di rinviare la giornata e' quella giusta", "era doveroso": lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malago', nella conferenza stampa in sala Giunta per commentare la scomparsa del capitano della Fiorentina, Davide Astori. "Non penso che nella vita valga il detto, 'The show must go on'", ha aggiunto il commissario della Lega di Serie A, "il calcio e' professionismo, e' lo sport piu' popolare, ma e' anche giusto dare segnali in certi momenti".

"Il calcio che io penso e che immagino e' di valori, di ideali, condivisione di emozioni e rispetto. Non solo nell'atleta ma anche dell'uomo. Era doveroso", ha aggiunto Malago', porgendo le "condoglianze da tutto il mondo dello sport, non solo il calcio". Sui possibili recuperi delle partite non disputate, il presidente del Coni ha spiegato che domani ci sara' una riunione. Una delle ipotesi e' far slittare di una settimana la fine del campionato spostando la finale di Coppa Italia del 9 maggio, oppure recuperare tutte le partite ad eccezione di Atalanta-Samp e Milan-Inter perche' in quella data c'e' il recupero di Atalanta-Juve mentre il Milan potrebbe avere tutte le date occupate per gli impegni in Europa League.

LA SCHEDA
l 24 luglio 2014 va in prestito alla Roma. Il 30 agosto fa il suo esordio ufficiale contro la Fiorentina, partita terminata con il successo dei giallorossi per 2 a 0. Il 19 settembre debutta ufficialmente in Champions League, durante il match giocato contro i russi del Cska Mosca. Il 6 gennaio 2015 segna il suo primo gol in giallorosso, rete che permettera' alla Roma di vincere per 1 a 0 sul campo dell'Udinese. In giallorosso ha totalizzato 29 presenze ed 1 rete.

Il 4 agosto 2015 viene ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina. Con i viola firma un contratto quadriennale. Esordisce in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0) e si impone subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione viene riscattato per 5 milioni dal Cagliari. Il 26 ottobre 2016 segna il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Crotone-Fiorentina (1-1).
E' diventato capitano dopo l'addio di Gonzalo Javier Rodriguez.


In Nazionale, Astori ha esordito il 29 marzo 2011 a 24 anni dopo aver giocato nell'Under 18. Il Ct Cesare Prandelli lo ha convocato per la prima volta il 6 agosto del 2010 per l'amichevole contro la Costa d'Avorio ma non prese parte alla gara. Fu convocato anche contro Romania, Germania e Slovenia ma il vero e proprio esordio avvenne in Ucraina-Italia. Prandelli lo convoca per la Confederations Cup 2013 in Brasile dove segna il primo gol in nazionale il 30 giugno 2013 durante la competizione in Brasile, nella finale per il terzo posto giocata contro l'Uruguay. Quello fu anche il primo gol di un giocatore del Cagliari in nazionale dopo quarant'anni.

LE REAZIONI
Da giovani Milan al gol 'sardo' in azzurro
Davide Astori, capitano della Fiorentina ed ex difensore di Cagliari e Roma con un passato nella primavera del Milan, era nato il 7 gennaio 1987 a San Giovanni Bianco, in provincia di Bergamo. Difensore centrale, mancino, abile nei colpi di testa, poteva essere pericoloso in fase offensiva su punizioni e calci d'angolo.
Astori era in grado di giocare sia come difensore centrale in una difesa a 4 sia come centrale sinistro in una difesa a 3. Con la Nazionale segno' in Brasile alla Confederations Cup contro l'Uruguay: a quell'epoca giocava nel Cagliari e divenne il primo calciatore della formazione sarda a segnare in azzurro dopo 40 anni: l'ultimo era stato Gigi Riva nell'ottobre del 1973. Cresciuto a San Pellegrino Terme, aveva iniziato a giocare nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan e fu poi stato integrato nella primavera milanista fino alla stagione 2005-2006. Nel 2006-2007 viene ceduto in prestito al Pizzighettone, in Serie C1, dove scende in campo 27 volte e segnando la sua prima rete tra i professionisti. Tornato al Milan, nella stagione 2007-08 passa, sempre in prestito, alla Cremonese in Serie C1. Nell'estate 2008 viene acquistato,in comproprieta' dal Cagliari. Il 14 settembre 2008, a 21 anni, fa il suo esordio in Serie A nella partita Siena-Cagliari (2-0). Il 30 novembre 2008 arriva anche la prima partita da titolare in Serie A nella vittoria per 1-0 del Cagliari contro la Sampdoria, nel ruolo di terzino sinistro. 

Il 24 luglio 2014 va in prestito alla Roma. Il 30 agosto fa il suo esordio ufficiale contro la Fiorentina, partita terminata con il successo dei giallorossi per 2 a 0. Il 19 settembre debutta ufficialmente in Champions League, durante il match giocato contro i russi del Cska Mosca. Il 6 gennaio 2015 segna il suo primo gol in giallorosso, rete che permettera' alla Roma di vincere per 1 a 0 sul campo dell'Udinese. In giallorosso ha totalizzato 29 presenze ed 1 rete. Il 4 agosto 2015 viene ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina. Con i viola firma un contratto quadriennale. Esordisce in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0) e si impone subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione viene riscattato per 5 milioni dal Cagliari. Il 26 ottobre 2016 segna il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Crotone-Fiorentina (1-1).

E' diventato capitano dopo l'addio di Gonzalo Javier Rodriguez. In Nazionale, Astori ha esordito il 29 marzo 2011 a 24 anni dopo aver giocato nell'Under 18. Il Ct Cesare Prandelli lo ha convocato per la prima volta il 6 agosto del 2010 per l'amichevole contro la Costa d'Avorio ma non prese parte alla gara. Fu convocato anche contro Romania, Germania e Slovenia ma il vero e proprio esordio avvenne in Ucraina-Italia. Prandelli lo convoca per la Confederations Cup 2013 in Brasile dove segna il primo gol in nazionale il 30 giugno 2013 durante la competizione in Brasile, nella finale per il terzo posto giocata contro l'Uruguay. Quello fu anche il primo gol di un giocatore del Cagliari in nazionale dopo quarant'anni

Renzi "piango per la sua morte, ciao capitano"
"Mi sembra impossibile. Sono incredulo e piango con la sua famiglia e con tutta la Fiorentina. Ciao Capitano. #Astori". Lo scrive il segretario di Pd, tifoso della Fiorentina, su Twitter apprendendo della notizia della morte del capitano viola, Davide Astori, stroncato da un infarto mentre era in alergo con la squadra a Udine.


As Roma, "sconvolti da tragica notizia"
"L'#ASRoma si unisce al dolore del mondo del calcio per la scomparsa di Davide Astori. Sconvolti dalla tragica notizia, dirigenti, calciatori e tutti i dipendenti della societa' si stringono attorno al dolore della sua famiglia". Cosi' la societa' giallorossa su twitter, partecipa la morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina, che ha giocato anche nella Roma. La societa' pubblica anche un'immagine del calciatore in maglia giallorossa.

Lega Serie A, notizia tremenda vicini a compagna e figlia
"Il mondo del calcio colpito in mattinata da una notizia tremenda: a Udine e' morto Davide Astori, capitano della Fiorentina, colto da malore mentre era in ritiro coi suoi compagni di squadra". Cosi' la Lega di Serie A, partecipa al grave lutto esprimendo "le piu' sentite e dolorose condoglianze alla famiglia, alla compagna Francesca e alla piccola Vittoria".

Ac Milan "Davide,amico ideale dal sorriso buono e sereno"
"Per la sua famiglia e per i suoi affetti piu' cari e' tremendo. Per tutto il mondo del calcio e per tutto lo sport italiano e' terribile. Apprendere notizie cosi', doverle approfondire, affrontare. Davide Astori aveva il sorriso buono e sereno dell'amico che ogni persona perbene sogna di avere al proprio fianco". Cosi' il Milan, sul suo sito, ricorda Davide Astori,il capitano della Fiorentina, morto a Udine dove si trovava in ritiro con la squadra viola. "Un ragazzo innamorato del calcio - continua il club rossonero - un giovane bergamasco che fa i suoi anni nel settore giovanile del Milan. Poi il Pizzighettone, la Cremonese, il Cagliari e tutta la trafila fino alla maglia azzurra. Portata e indossata con quello stile che gli e' sempre stato naturale. Per qualche anno in passato ha anche forse accarezzato il progetto di tornare in rossonero. Ma, come giustamente scrive il suo club, il suo ultimo club di una vita breve ma a testa alta, la Fiorentina, anche per tutto il Milan e' questo il momento di rispettare il lutto, di vivere intimamente e profondamente una grande commozione e di porgere le piu' sincere e sentite condoglianze".

Malago', sono sconvolto e senza parole
Sono sconvolto. E' una notizia che mi ha choccato". Cosi, il commissario straordinario della Lega di serie A Giovanni Malago', appresa la notizia della morte del capitano della Fiorentina Davide Astori. "Quando questa mattina mi ha chiamato la Fiorentina per raccontarmi l'assurda tragedia che ha colpito Davide Astori, sono rimasto allibito e senza parole. Sono stato assalito da mille pensieri, riflettuto a lungo sul dramma di un ragazzo che nel pieno della sua maturita' sportiva ed agonistica scompare in una stanza d'albergo a poche ore da una partita di campionato. L'improvvisa scomparsa di Astori deve ancora una volta porre l'accento sulle necessita' di controlli fisici assidui e costanti non solo per il calcio professionistico ma nello sport in generale. Oggi e' un giorno triste per il nostro mondo e per questo ho chiesto al Commissario Straordinario della Federcalcio, Roberto Fabbricini, di invitare tutte le Leghe a far osservare un minuto di raccoglimento in tutte le manifestazioni calcistiche che si svolgono in questa giornata. Alla famiglia di Astori, ai suoi cari e alla Fiorentina rivolgo i sentimenti piu' vivi di condoglianze da parte di tutto lo sport italiano".


Udinese Calcio, ci stringiamo a famiglia e Fiorentina
 "Udinese Calcio e' profondamente colpita dalla tragica e improvvisa scomparsa del Capitano della Acf Fiorentina Davide Astori. Ci stringiamo attorno alla famiglia, agli amici, ai compagni di squadra e a tutto il mondo della Acf Fiorentina in questo momento, a tutti loro le nostre piu' sentite condoglianze". Lo scrive l'Udinese Calcio sul sito ufficiale, listato a lutto. "A seguito di questa tragica notizia - precisa poi la societa' - su disposizione della Lega la partita Udinese-Fiorentina e' stata rinviata a data da destinarsi. Comunicazioni riguardanti i tagliandi emessi per questa partita verranno diramate non appena la Lega determinera' la data del recupero". 

 Pozzo, quando torneremo a giocare lo faremo anche per lui
"Scrivo come patron dell'Udinese, come tifoso di calcio e, soprattutto, come padre. Sono profondamente colpito dalla notizia della morte di questo giovane e, con me, tutta la mia famiglia e l'Udinese Calcio piangono Davide Astori. Siamo vicini ai suoi cari, alla Fiorentina tutta, ai suoi tifosi, agli sportivi". Lo afferma il Patron dell'Udinese, Gianpaolo Pozzo, sul sito dell'Udinese Calcio. "Oggi - aggiunge - piangiamo assieme Davide Astori, ci fermiamo in segno di rispetto e affetto. Quando torneremo ad allenarci e a giocare a calcio lo faremo anche per lui, per tenere vivo il suo ricordo e per dare ancora maggiore valore a questo sport che deve saper unire, dare forza, ispirare le persone. Un grazie ai tifosi per essere con noi, ai media che racconteranno con pudore e rispetto questa triste notizia".

Save the Children, siamo attoniti, ci ha sempre sostenuti
"Attoniti" di fronte alla tremenda notizie della morte improvvisa di Davide Astori. Cosi' Save the Children a proposito del l'improvvisa morte del calciatore. "Dal suo ingresso nel club viola, Davide Astori - ha dicjiarato Claudio Tesauro, presidente di Save the Children - e' stato sempre partecipe e ha sostenuto le iniziative a supporto della nostra organizzazione, con entusiasmo e grande sensibilita'"

Sindaco Udine, vicini a familiari, amici e tifosi
"A nome della citta' e dell'amministrazione comunale esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia di Davide Astori e a tutta la Fiorentina per questa grave perdita". Con queste parole il sindaco di Udine, Carlo Giacomello, porge le sue condoglianze ai familiari del calciatore viola e alla societa' gigliata. "Siamo rimasti profondamente colpiti dalla scomparsa improvvisa e prematura di un ragazzo cosi' giovane", sottolinea il primo cittadino del capoluogo friulano. "Siamo vicini ai familiari, agli amici, ai tifosi e a tutta la citta' di Firenze per questo grave lutto".

InfoOggi.it Il diritto di sapere