• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Playoff, Catanzaro-Albinoleffe 0-1, nel finale Gelli manda i seriani in semifinale. I commenti

Calabria > Catanzaro

CATANZARO, 02 GIU – Prosegue la maledizione play off per il Catanzaro che, puntualmente pur partendo da favorito, ha perso la più ghiotta delle occasioni avendo due risultati a disposizione contro un Albinoleffe che nel finale ha beffato i giallorossi grazie ad una prodezza di Gelli. Dunque Albinoleffe in semifinale e Catanzaro, mestamente, a casa. Giallorossi molto contratti e impauriti sin dall’avvio: la posta in palio è alta e i giallorossi sbagliano tanti appoggi rendendosi raramente pericolosi, mentre l’Albinoleffe cerca gioco e profondità. I primi pericoli si vedono dopo un bel po’. Prima due palle interessanti di Contessa che non sortiscono effetto, poi un colpo di testa di Curiale (di poco alto) e quindi un destro di Di Massimo (fuori dallo specchio), ma l’occasione migliore è per l’Albinoleffe che al 38’ coglie l’incrocio dei pali con la punizione calciata da Gelli.

Nella ripresa mister Calabro inserisce immediatamente Porcino sulla corsia sinistra cercando vivacità. Al 6’ Di Massimo prova la conclusione. Gli ospiti fanno attenzione su ogni palla e cercano di ripartire. Al 22’, Mondonico conclude, su palla fornitagli dal solito ed onnipresente Gelli, ma la traiettoria non è precisa. Passa qualche minuto e sempre Gelli ci riprova su punizione, ma Di Gennaro si distende alla sua sinistra e neutralizza. L’Albinoleffe si fa più intraprendente nell’ultimo quarto d’ora, col Catanzaro che al 35’ cerca il colpo del ko con Baldassin. Poi, al 39’, i giallorossi cadono subendo la rete decisiva. Una punizione accordata dall’incerto arbitro Marini di Trieste (fallo di Pierno su Tomaselli) viene calciata in maniera perfetta sul secondo palo dal solito Gelli che beffa tutti. Per il Catanzaro è un colpo duro da digerire mentre la rete moltiplica le energie dei lombardi. Dopo 4’ di recupero terminano le ostilità con l’Albinoleffe che conquista, meritatamente, la semifinale contro l’Alessandria, mentre per il Catanzaro c’è tanto da meditare per il futuro.

Carlo Talarico

 

Il tabellino:

CATANZARO-ALBINOLEFFE 0-1

MARCATORE: 39' st Gelli (A).

CATANZARO (3-5-2): Di Gennaro; Scognamillo (40’ st Jefferson), Fazio, Gatti; Garufo (12’ pt Pierno), Baldassin, Verna, Di Massimo (31’ st Parlati), Contessa (1’ st Porcino); Curiale (31’ st Evacuo), Carlini. A disposizione: Branduani, Mittica, Corapi, Molinaro, Grillo, Riccardi, Casoli. Allenatore: Calabro.

ALBINOLEFFE (3-5-2): Savini; Mondonico, Canestrelli, Riva; Borghini (24’ st Petrungaro), Gelli, Genevier (12’ st Nichetti), Giorgione (38’ st Maritato), Gusu (12’ st Tomaselli); Cori (24’ st Gabbianelli), Manconi. A disposizione: Paganessi, Caruso, Cerini, Berbenni, Galeandro, Ravasio, Miculi. Allenatore: Zaffaroni.

ARBITRO: Marini di Trieste.

Guardalinee: Rinaldi-De Pasquale.

Quarto ufficiale: Carrione.

ESPULSI: nessuno.

AMMONITI: Contessa (C), Scognamillo (C), Borghini (A), Pierno (C), Mondonico (A), Manconi (A).

NOTE: Spettatori: 200 circa  su invito. Angoli: 6-2 per l’Albinoleffe. Recupero: pt 1’, st 4’.


Il commento post-partita del tecnico 

Zaffaroni | "È stata un'altra grande partita. Era una gara molto difficile ovviamente, però siamo stati in campo bene e abbiamo cercato la vittoria per tutti i 90 minuti. Dopo aver trovato il gol ci siamo difesi bene senza disunirci. Complessivamente è stata un'altra grande prestazione e quindi ci siamo guadagnati un'altra settimana di lavoro. È un momento molto bello, ora vogliamo godercelo".

Calabro nel post gara di Catanzaro - Albinoleffe