• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Camorra. Blitz contro clan Secondigliano, 51 misure cautelari

Campania > Napoli

NAPOLI 7 LUG - Operazione anticamorra nell’area Nord di Napoli, a San Pietro a Patierno, Secondigliano e Scampia, 51 misure cautelari per affiliati al clan della Vanella Grassi, storico elemento della Nuova faida dell’area Nord. Si tratta della cosca nata come satellite dei Di Lauro e diventata potente e autonoma dopo la faida del 2012.

 Maxi blitz anticamorra nell'area Nord di Napoli: dalle 5 del mattino di oggi è in corso una delicata operazione di carabinieri e polizia nei quartieri di San Pietro a Patierno, Secondigliano e Scampia. Obiettivo: trovare e arrestare, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia, 51 persone raggiunte da misure cautelari. Si tratta di soggetti ritenuti affiliati al clan camorristico della Vanella Grassi.

 Sono ritenuti gravemente indiziati di associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata alla commissione di una pluralità di reati e di altre attività illecite (traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni e detenzione illegale di armi).

Vanella Grassi, clan potente e feroce che prende il nome dall'enclave in cui è nato, a Secondigliano, è sorto anni fa come famelico gruppo satellite del clan Di Lauro, quello di Ciruzzo ‘o milionario e dei suoi figli. Ma poi, la cosca guidata da Antonio Mennetta è diventata autonoma e predominante dopo la sanguinosa faida con il gruppo Abete-Abbinante del 2012-2013.

Nel maggio scorso la Guardia di Finanza pote' appurare che i camorristi della Vanella Grassi facevano affari d'oro sulle paure e sull'emergenza legata al Coronavirus, diventata occasione per infiltrarsi, per mettere le mani su quelle imprese che, in tempi di pandemia, avrebbero avuto un ruolo centrale nell'economia, ovvero le aziende che si occupano di sanificazione e pulizie. (Napoli Fanpage)