• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

"Ciclovia della Magna Grecia", se n'è discusso a Bovalino (VIDEO)

Calabria > Reggio Calabria

BOVALINO (RC), 27 FEB - La "Ciclovia della Magna Grecia" è un progetto molto ambizioso che ha un interesse particolare rivolto non solo alla valorizzazione ambientale ed ecologica dei territori, ma investe da vicino anche gli aspetti culturali, turistici ed economici dei  tanti luoghi che ospiteranno il tracciato. La sua realizzazione farà fare alle tante realtà locali non solo un definitivo salto di qualità sotto l'aspetto ecologico ed ambientale, e quindi della qualità della vita, ma riceveranno anche un considerevole impulso occupazionale ed economico grazie a tutto ciò che ruota intorno all'opera stessa.  Alla fine dei lavori saranno 1.130 i km. realizzati: Basilicata (circa 100 km.), Calabria (800 km., di cui 465 sul versante jonico e 305 su quello tirrenico) e Sicilia  (230 km. interamente sul versante jonico dell'isola). La partenza del tracciato è prevista da Lagonegro (Potenza), mentre l'arrivo è a Pachino (Siracusa). La sua realizzazione rientra in uno scenario ben più ampio di piste ciclabili dislocate per oltre 7.400 chilometri in ambito europeo, da nord a sud, e più precisamente da Capo Nord in Norvegia fino all'Isola di Malta nel Mediterraneo, passando per Finlandia, Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Austria, e Italia.

L'avvio del progetto di fattibilità, per quanto riguarda la nostra regione, è stato reso noto nei giorni scorsi dall'Assessore regionale alle Infrastrutture, Domenica Catalfamo; alla progettazione è seguita in data 23/12/2020 la stipula del relativo contratto di servizio con la società aggiudicatrice dell'appalto, la "Cooprogetti  Società Cooperativa" per un importo di 500.000,00 euro ed una tempistica di realizzazione stabilita in 126 giornate lavorative a partire dalla data di firma del contratto stesso. Rimanendo,  comunque, in ambito nazionale, c'è anche da osservare che la ciclovia Magna Grecia, insieme ad altre 9, fa parte del Sistema Nazionale delle ciclovie turistiche, mentre in ambito regionale fa parte del Programma di Attuazione denominato "Piste ciclabili", inserite opportunamente nel  Piano Regionale dei Trasporti - rete di primo livello.

Ed è proprio per soddisfare l'esigenza legata al progetto di fattibilità dell'opera che sono già iniziate, a partire dallo scorso 24 febbraio 2021 (Soverato), gli incontri tra i tecnici progettisti ed i tecnici delle varie amministrazioni comunali interessate dal tracciato. Quindi, come da calendario, ieri è toccato al Comune di Bovalino ospitare i tecnici della "Cooprogetti" che dopo aver eseguito il sopralluogo sull'area individuata (Lungomare San Francesco di Paola) hanno dettagliatamente esposto il progetto, alle ore 15,  in Aula Consiliare. L'incontro è stato promosso e curato dall'Ing. Giuseppe Delfino, presenti anche gli Architetti Enrico Costa (Senior Architect presso la Società Cooprogetti) e Massimiliano Cozza D'onofrio (esperto in Assistenza Tecnica alla P.A. nei settori della Progettazione, Valutazione e Gestione di Programmi di investimento pubblici e della Pianificazione urbana e del territorio), oltre al Consigliere del Comune di Brancaleone, Danilo Cosmano, il Sindaco di Bianco, Aldo Canturi ed il Vice Sindaco di Bovalino ed Assessore ai Lavori Pubblici, Avv. Cinzia Cataldo affiancata dagli Assessori Filippo Musitano (Politiche Sociali) e Pasquale Blefari (Cultura). 

Al termine della dettagliata esposizione dell'Arch. Costa si è aperto in aula un interessante dibattito al quale ognuno ha potuto fornire il proprio interessante contributo.


Pasquale Rosaci