CIP Sardegna: a Olbia i migliori specialisti di Para Archery

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 27 APRILE 2019 - Uno scontro iridato sotto mentite spoglie. La Gallura si appresta ad acco...

CAGLIARI, 27 APRILE 2019 - Uno scontro iridato sotto mentite spoglie. La Gallura si appresta ad accogliere i migliori arcieri paralimpici del globo terraqueo in quello che sarà l’ultimo “allenamento” ufficiale prima che i mondiali d’Olanda (3-9 giugno 2019) sortiscano i loro effetti, anche in chiave qualificazioni alle Paralimpiadi di Tokio 2020.

Un appuntamento che inorgoglisce l’Isola perché dietro la terza edizione del Para Archery European Cup, che si svolgerà dal 29 aprile al 4 maggio 2019, c’è il vice presidente vicario del CIP Sardegna Paolo Poddighe nel ruolo di presidente di un Comitato Organizzatore comprendente la Federazione Italiana di Tiro con l’Arco (di cui è vice presidente nazionale), il Comitato Italiano Paralimpico, la A.S.D. Arcieri Torres Sassari, e ovviamente il CIP Sardegna nel ruolo di coordinatore generale.

Il luogo di ritrovo dei 107 atleti, ripartiti in 20 nazioni sarà, come già accaduto in passato, il Geovillage Sport Wellness & Convention Resort di Olbia.

“Anno dopo anno l’appuntamento richiama sempre più atleti – sottolinea un super indaffarato Paolo Poddighe – a dimostrazione del fatto che il tam-tam funziona soprattutto perché mettiamo a disposizione una struttura dotata di tutti i comfort e che è praticamente attaccata al campo gare. E poi non dimentichiamoci delle bellezze naturalistiche identificanti la costa olbiese e zone limitrofe, da decenni rinomate attrazioni turistiche, e un clima che si presta molto a queste performances sportive primaverili”.

Tra le nazioni partecipanti nelle gare di Arco Olimpico la più agguerrita sarà l’Italia che per l’occasione assedierà i paglioni con ben sedici tiratori scelti, tra cui i Campioni mondiali del compaund Matteo Bonacina, Giampaolo Cancelli e Alberto Simonelli. E poi altre autentiche potenze come Russia e Turchia (le più numerose), cui si aggiungono Azerbaijan, Brasile, Cipro, Repubblica Ceca, Francia, Islanda, Israele, Giappone, Lettonia, Polonia, Romania, Singapore, Slovacchia, Svezia, Ucraina e Stati Uniti d’America.

Il CIP Sardegna non poteva trascurare anche sotto l’aspetto prettamente economico un appuntamento di valenza internazionale che ne arricchisce l’immagine, in virtù anche delle manifestazioni simili che ci sono state negli anni passati.

Il consiglio regionale capeggiato dalla presidente Cristina Sanna sarà presente alle fasi salienti della manifestazione anche perché proprio nel bel mezzo della competizione (3 maggio 2019), è stata convocata la riunione di giunta. “Mi rende particolarmente felice poter osservare da vicino i gesti atletici di questi campioni– ravvisa Cristina Sanna – che proprio nel Tiro con l’Arco riescono a dare filo da torcere anche ai loro omologhi olimpici. Ringrazio tutti i partecipanti, il vice presidente vicario Paolo Poddighe e il nostro staff organizzativo per il bel lavoro approntato per soddisfare le esigenze di tutti. Mi auguro anche di poter approfondire proficuamente il rapporto con tutti gli esponenti della giunta per continuare armoniosamente e in sintonia la nostra azione comune che mira a diffondere in tutta l’isola la missione paralimpica”.

PROGRAMMA MANIFESTAZIONE

Sabato 27 aprile: Arrivo partecipanti

Domenica 28 aprile: Campo pratica

Lunedì 29 aprile: Pratica, Classificazione, Ispezione delle attrezzature, Riunione team manager

Cerimonia di apertura (h. 18:00)

Martedì 30 aprile: Gironi di qualificazione (h. 10 – 19)

Mercoledì 1 maggio: Gironi di qualificazione (h. 10 – 19)

Giovedì 2 maggio: Eliminatorie (h. 10 – 19)

Venerdì 3 maggio: Semifinali e finali a squadre e Cerimonia di premiazione (h. 10 – 19)

Sabato 4 maggio: Semifinali e finali a squadre (h. 10 – 17:30)

Cerimonia di premiazione(h. 18)

Domenica 5 maggio: Partenze partecipanti

InfoOggi.it Il diritto di sapere