Circolo Rari Nantes Napoli e Leo Club Napoli 1799 con Unicef per i bambini,la solidarietà e lo sport
Cultura e Spettacolo Campania Roma

Circolo Rari Nantes Napoli e Leo Club Napoli 1799 con Unicef per i bambini,la solidarietà e lo sport

martedì 29 gennaio, 2013

NAPOLI 29 GENNAIO 2013 - Si terrà il prossimo 31 gennaio, alle ore 12, presso la sede del Circolo Rari Nantes, in Via Scogliera S. Lucia, la presentazione alla stampa della squadra di pallanuoto, che a partire da sabato 2 febbraio inizierà il campionato nazionale di serie B.

Alla conferenza stampa prenderanno parte il Presidente del Circolo, Antonio Canale, il Presidente dell’Unione Industriali, Paolo Graziano e quello dei Giovani Industriali, Vincenzo Caputo, il Presidente della Federazione Italia Nuoto Campania, Paolo Trapanese, la Presidentessa del Comitato Unicef Campania, Margherita Dini Ciacci ed il Presidente del Leo Club “Napoli 1799”, il quale illustrerà il progetto di solidarietà nato da un’idea dei giovani soci del club.

Grazie al sodalizio che da anni lega il mondo Leo e l’Unicef e che si concretizza con la costante collaborazione nelle campagne di mobilitazione e di servizio sociale, nei giorni scorsi, è stato conseguito un importante traguardo, promosso dal Leo Club “Napoli 1799”: unire lo storico Circolo napoletano e Unicef attorno al comune obiettivo dell’aiuto ai bambini meno fortunati. La condivisione d’intenti porterà il Circolo Rari Nantes, in collaborazione con l’Unicef Campania, a donare trenta iscrizioni annuali per corsi di nuoto, a titolo completamente gratuito, a giovani e adolescenti, meno abbienti e di diverse etnie, presso la piscina di Poggioreale, Via Monfalcone.[MORE]

Questo è solo il primo tassello di una più ampia iniziativa di integrazione sociale, che il Leo Club “Napoli 1799”, il Circolo Rari Nantes e l’Unicef hanno ideato e che intendono rivolgere ad un’utenza multirazziale che vive in contesti disagiati, con scarse possibilità di crescita, in cui lo sport ha come obiettivo l’accrescimento sociale e culturale.


(notizia segnalata da Leo Club Napoli 1799)

Autore