Come insegnare al cane il "Richiamo", il "Seduto", il "Terra" ed il "Resta"

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 1 FEBBRAIO 2016 - "Ciao Aaron, mi chiamo Graziella e vorrei sapere come insegnare al mio cucci...

ROMA, 1 FEBBRAIO 2016 - "Ciao Aaron, mi chiamo Graziella e vorrei sapere come insegnare al mio cucciolo di 6 mesi i comandi del 'seduto', 'terra' e 'resta'. Avrei voluto portarlo da un educatore cinofilo ma i prezzi sono parecchio proibitivi per le mie possibilità economiche". 


Ciao Graziella, prima di procedere con qualche breve spiegazione con la quale insegnare al tuo cucciolo alcuni esercizi di obbedienza, vorrei argomentare la loro funzione, nell'ambito del processo educativo. Lo scopo e le finalità di insegnare al cane il "resta", il "seduto" o il "terra" non dovrebbero essere collegate alla sola realizzazione passiva dell'azione da parte del cane. Il discorso è legato, invece, alla possibilità che l'umano, in particolari situazioni, debba fare in modo che il suo amico a 4 zampe, riproduca questi tipi di comportamento con l'intento di stare tranquillo, sereno e rilassato. 

Il Richiamo - Un cane dovrebbe sempre correre dal suo umano quando questi lo chiama. Se instaurerai una relazione sana ed equilibrata con Fido basata sull'amore e sul soddisfacimento dei suoi bisogni, diventerai il suo unico vero punto di riferimento e quando la tua voce pronuncerà il suo nome, a prescindere dalle attività che il cane starà svolgendo, si dirigerà verso di te. Il "richiamo" dovrebbe essere il primo insegnamento da impartire al cane e, già dopo poche sedute, ti meraviglierai con quanta gioia il tuo cane arriverà dritto da te. Scegli un posto all'aria aperta ma recintato e porta con te dei premi ricompensa da somministrare al compimento dell'azione positiva. Mettiti al centro del luogo che avrai scelto e spostati verso l'estremità. Pronuncia il nome del tuo cucciolo e quando giungerà da te, concedigli subito un premio accompagnato da un entusiasmante "bravo". Ripeti l'esercizio diverse volte e ricordati sempre di premiarlo al compimento dell'azione attesa, per rinforzare il comportamento. Non esasperare, però, la frequenza delle sedute, altrimenti Fido si stancherà e perderà la concentrazione necessaria. 

Il seduto - Vai dritta verso il tuo cane o poniti al suo fianco e mostragli dall'alto il bocconcino oppure mettiglielo sopra il naso in modo da catturare la sua attenzione. Senza parlare,  aspetta che il cane, tirandosi indietro, poggi il suo sederino al suolo e soltanto allora concedigli il premio. Dopo 2, 3 volte che Fido assocerà il gesto della tua mano nella quale ci sarà il bocconcino, al sedersi, inizia a pronunciare la parola "seduto". Con un po' di pazienza e con una buona dose di pratica, vedrai che al solo movimento della mano o all'indicazione "seduto", anche senza più il bocconcino, il cane si metterà nella posizione da te richiesta. 

Terra - Di solito, il "terra" è l'insegnamento successivo al "seduto". Bocconcino alla mano, invita Fido a sedersi e poi sposta la tua mano nella quale c'è il premio, verso il basso facendo in modo che il cane, con la testa e con il corpo, segua il tuo movimento. Puoi fargli annusare il premio ed abbassarlo fino a toccare il suolo. Solo quando il peloso sarà giù a terra con il torace e con tutte e 4 le zampe, elargisci la ricompensa e le lodi verbali. Gradualmente,  inserisci al gesto della mano che si abbassa verso il basso, il termine "Terra". Concludi sempre la sessione quando l'azione è stata compiuta correttamente per 4, 5 volte  ed evita di ripetere la seduta fino allo sfinimento. 

Resta - Invita Fido a sedersi (gesto o parola o entrambi) e allontanati a circa 30 cm tenendo il palmo della tua mano esteso e rivolto verso di lui. Se il cane ti segue anziché restare immobile, inizia da capo. Quando, invece, Fido resta nella posizione che gli hai dato, torna da lui e premialo. All'inizio non allontanarti molto dal tuo amico. La distanza la aumenterai gradualmente e, progressivamente, aggiungerai al gesto del palmo rivolto verso di lui con il quale lo esorti a non muoversi, il comando "Resta". 

Ricordati sempre di avere un atteggiamento positivo, rilassato e gioioso in modo da infondere allegria al tuo cane nel compimento degli esercizi. Non innervosirti se le prime volte non otterrai la loro corretta esecuzione altrimenti trasmetterai ansia e tensione al tuo fedele amico. 

Potete seguirmi anche su Facebook sulla pagina ufficiale Aaron Pensieri a 4 Zampe

Aaron

InfoOggi.it Il diritto di sapere