• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Compie nove anni il CoESPU

Nove anni fa nasceva il CoESPU (Centro di Eccellenza per le Stability Police Units) dell’Arma dei Carabinieri.

Fondato a Vicenza l’1 Marzo 2005, nella caserma Antonio Chinotto, per iniziativa italiana, in collaborazione con il Dipartimento di Stato statunitense e sostenuta dai Paesi del G8 durante il summit tenutosi a Sea Island (USA), tale Centro è il fulcro di formazione di peacekeepers (custodi della pace), personale straniero che, rientrato in patria, potrà addestrare un organo di polizia stabile in loco (soprattutto nei territori africani) e di aiuto nelle operazioni militari a supporto della pace e della sicurezza promosse dall’ONU, UE e altre Organizzazioni internazionali.[MORE]

I peacekeepers non solo sono garanti di formazione nei paesi oggetto di conflitti, ma affiancano gli interventi contro la criminalità organizzata e il terrorismo.
Guide per gli insegnamenti sono i modelli adottati dall’Arma dei Carabinieri nelle missioni di pace, e le esperienze che via via stanno sperimentando il personale dei paesi partecipanti.

Proprio qualche settimana fa il CoESPU è stato aperto agli studenti della città di Vicenza, iniziativa che, ha sottolineato il comandante del Centro, il Generale di Brigata Paolo Nardone, porta a far conoscere al pubblico le attività svolte.

Dunque il nostro paese vanta un’eccellenza a carattere internazionale che, dopo soli nove anni, sta notevolmente contribuendo alla stabilizzazione della democrazia in molti luoghi.

 

Valeria Nisticò