Consiglio ministri: ok a decreti imprese, scuola e latte. Ecco tutti i dettagli su Leggi e Decreti

1791
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 7 AGOSTO - Il Consiglio dei ministri si è riunito oggi, martedì 6 agosto 2019, alle 15....

ROMA, 7 AGOSTO - Il Consiglio dei ministri si è riunito oggi, martedì 6 agosto 2019, alle 15.05 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Enzo Moavero Milanesi. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Giancarlo Giorgetti. Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 68 6 Agosto 2019 Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, martedì 6 agosto 2019, alle 15.05 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Enzo Moavero Milanesi. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Giancarlo Giorgetti.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha esaminato quarantuno leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deliberato:

di impugnare:

la legge della Regione Lombardia n. 9 del 06/06/2019, recante “Legge di revisione normativa e di semplificazione 2019”, in quanto alcune norme riguardanti il rapporto di lavoro del personale regionale invadono la materia dell’ordinamento civile, in violazione dell’articolo 117, secondo comma, lettera l), della Costituzione, ponendosi altresì i contrasto con le disposizioni statali volte a costituire principi generali di coordinamento della finanza pubblica, in violazione dell’art. 117, terzo comma, della Costituzione. Una norma finanziaria inoltre viola l'articolo 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione, che rappresenta l'unica disciplina armonizzata dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio cui le Regioni devono fare diretto riferimento, in ossequio alla competenza esclusiva dello Stato;

la legge della Regione Calabria n. 30 del 25/06/2019, recante “Modifiche all’articolo 1 della legge regionale 3/2015”, in quanto una norma riguardante i gettoni di presenza spettanti ai componenti di Commissioni e Comitati nominati dalla Regione riduce le misure di contenimento della spesa, violando gli articoli 81 e 97 della Costituzione, nonché l’articolo 117, terzo comma, della Costituzione, per contrasto con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di coordinamento della finanza pubblica;

la legge della Regione Puglia n. 33 del 05/07/2019, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 20 dicembre 2017, n. 59 (Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma, per la tutela e la programmazione delle risorse faunistico-ambientali e per il prelievo venatorio) e alla legge regionale 23 marzo 2015, n. 8 (Disciplina della coltivazione, ricerca, raccolta, conservazione e commercializzazione dei tartufi freschi o conservati nel territorio della Regione Puglia. Applicazione della legge 16 dicembre 1985, n. 752, come modificata dalla legge 17 maggio 1991, n. 162 e della legge 30 dicembre 2004, n. 311, articolo 1, comma 109”), in quanto una norma riguardante la mobilità venatoria per il prelievo di fauna migratoria viola la competenza legislativa statale in materia di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema di cui all’articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione;

la legge della Regione Puglia n. 27 del 05/07/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 16 luglio 2018, n. 39 (Disciplina dell’attività di trasporto di viaggiatori mediante noleggio di autobus con conducente)”, in quanto alcune norme, riguardanti il servizio di trasporto mediante noleggio di autobus con conducente e le relative sanzioni, violano la competenza esclusiva statale in materia di tutela della concorrenza, di cui all’articolo 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione. Esse invadono inoltre la materia della sicurezza stradale riservata alla legislazione statale in quanto riconducibile alle materie dell’“ordine pubblico e sicurezza” e alle materie relative alla giurisdizione e all’ordinamento civile e penale, in violazione dell’articolo 117, secondo comma, lettere h) e l), della Costituzione;

di non impugnare:

la legge della Regione Abruzzo n. 5 del 03/06/2019, recante “Rendiconto generale per l’esercizio 2014. Conto finanziario, conto generale del patrimonio e nota illustrativa preliminare”;

la legge della Regione Abruzzo n. 6 del 03/06/2019, recante “Rendiconto generale per l’esercizio 2015”;

la legge della Regione Calabria n. 22 del 21/06/2019, recante “Autorecupero del patrimonio immobiliare pubblico”;

la legge della Regione Veneto n. 23 del 19/06/2019, recante “Disposizioni in materia di ricettività turistica”;

la legge della Regione Emilia Romagna n. 8 del 27/06/2019, recante “Disposizioni tributarie in materia di imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili (IRESA) - Modifiche alla Legge Regionale 21 dicembre 2012, n. 15 (Norme In materia di tributi regionali)”;

la legge della Regione Abruzzo n. 12 del 28/06/2019, recante “Riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio per il ripiano delle perdite e la ricapitalizzazione di Abruzzo Sviluppo S.p.A.”;

la legge della Regione Emilia Romagna n. 9 del 02/07/2019, recante “Disposizioni a favore dell’inclusione sociale delle persone sorde, sordocieche e con disabilità uditiva”;

la legge della Regione Marche n. 17 del 27/06/2019, recante “Disposizioni in materia di produzione e vendita di pane e loro valorizzazione.”;

la legge della Regione Sardegna n. 9 del 26/06/2019, recante “Misure a favore di lavoratori destinatari di misure di licenziamento collettivo. Modifiche alla legge regionale n. 48 del 2018 (Legge di stabilità 2019);

la legge della Regione Basilicata n. 5 del 04/07/2019, recante “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Ente di Gestione del Parco Naturale Regionale del Vulture”;

la legge della Regione Basilicata n. 6 del 04/07/2019, recante “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Ente Parco Naturale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane”;

la legge della Regione Basilicata n. 7 del 04/07/2019, recante “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Ente di Gestione del Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano”;

la legge della Regione Basilicata n. 8 del 04/07/2019, recante “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (ARDSU)”;

la legge della Regione Basilicata n. 9 del 04/07/2019, recante “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Basilicata (ARPAB)”;

la legge della Regione Basilicata n. 10 del 04/07/2019, recante “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Agenzia di Promozione Territoriale (APT)”;

la legge della Regione Valle Aosta n. 8 del 04/07/2019 , recante “Disposizioni urgenti per Casino de la Vallèe S.P.A.”;

la legge della Regione Puglia n. 32 del 05/07/2019, recante “Norme in materia di equo compenso nell’esercizio delle professioni regolamentate”;

la legge della Regione Puglia n. 22 del 05/07/2019, recante “Nuova disciplina generale in materia di attività estrattiva”;

la legge della Regione Puglia n. 23 del 05/07/2019, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera e), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126”;

la legge della Regione Puglia n. 24 del 05/07/2019, recante “Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettere a) ed e), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126”;

la legge della Regione Puglia n. 25 del 05/07/2019, recante “Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettere a) ed e), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126”;

la legge della Regione Puglia n. 26 del 05/07/2019, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 11 febbraio 1999, n. 11 (Disciplina delle strutture ricettive ex artt. 5, 6 e 10 della legge 17 maggio 1983, n. 217 delle attività turistiche ad uso pubblico gestite in regime di concessione e delle associazioni senza scopo di lucro) e modifica all’articolo 41 della legge regionale 16 aprile 2015, n. 24 (Codice del commercio)”;

la legge della Regione Puglia n. 28 del 05/07/2019, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 31 maggio 1980, n. 56 (Tutela ed uso del territorio) e alla legge regionale 27 luglio 2001, n. 20 (Norme generali di governo e uso del territorio)”;

la legge della Regione Puglia n. 29 del 05/07/2019, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 12 febbraio 1979, n. 6 (Adempimenti regionali per l’attuazione della legge 28 gennaio 1977, n. 10 ‘Norme per la edificabilità dei suoli’)”;

la legge della Regione Puglia n. 30 del 05/07/2019, recante “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale”;

la legge della Regione Puglia n. 31 del 05/07/2019, recante “Promozione della cultura dell’abitare sociale”;

la legge della Regione Abruzzo n. 15 del 04/07/2019, recante “Disposizioni in materia di tutela delle prestazioni professionali e di equo compenso”;

la legge della Regione Abruzzo n. 16 del 04/07/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 2 agosto 2018, n. 24 (Istituzione del Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza)”;

la legge della Regione Abruzzo n. 17 del 04/07/2019, recante “Interventi di sfalcio erba sulle banchine e sulle scarpate delle Strade Provinciali per la prevenzione di incendi e per il miglioramento della sicurezza viaria, ripristino quota risorse ai Geni Civili regionali per gli interventi di primo soccorso derivanti da calamità naturali ed altre disposizioni urgenti”;

la legge della Regione Abruzzo n. 18 del 04/07/2019, recante “Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell’art. 73, comma 1, lett. e) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti locali e loro Organismi, a norma degli artt. 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42), per la fornitura del servizio di energia elettrica relativo agli anni 2016 e 2017 - Dipartimento Governo del Territorio e Politiche Ambientali – DPC”;

la legge della Regione Abruzzo n. 19 del 04/07/2019, recante “Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell’art. 73, comma 1, lett. e) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti locali e loro Organismi, a norma degli artt.1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42) per la fornitura del servizio di telefonia fissa relativa all’anno 2017 - Dipartimento Governo del Territorio e Politiche Ambientali – DPC”;

la legge della Regione Toscana n. 40 del 03/07/2019, recante “Adeguamento ai rilievi di costituzionalità formulati dall’Amministrazione statale. Modifiche alla l.r. 7/2019”;

la legge della Regione Toscana n. 41 del 05/07/2019, recante “Disposizioni relative alle funzioni della Regione in materia di trasporto pubblico locale. Modifiche alla l.r. 42/1998”;

la legge della Regione Marche n. 18 del 08/07/2019, recante “Modifiche alle leggi regionali 10 agosto 1988, n. 34 “Finanziamento delle attività dei gruppi consiliari”, 15 ottobre 2001, n. 20 “Norme in materia di organizzazione e di personale della Regione”, 30 giugno 2003, n. 14 “Riorganizzazione della struttura amministrativa del Consiglio Regionale”, 15 novembre 2010, n. 16 “Assestamento del bilancio 2010”;

la legge della Regione Marche n. 19 del 08/07/2019, recante “Modifica alla legge regionale 9 maggio 2019, n. 10 “Cimiteri per animali d’affezione”;

la legge della Regione Marche n. 20 del 08/07/2019, recante “Disciplina regionale per l'accesso dei cani alle spiagge”;

la legge della Regione Marche n. 21 del 08/07/2019, recante “Istituzione del Parlamento degli studenti della regione Marche”.

*****

Il Consiglio dei Ministri, sospeso alle 15.18, è ripreso alle 20.26 sotto la Presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Ha svolto le funzioni di Segretario il Vicepresidente Luigi Di Maio.

*****

GARANTE PER LA PRIVACY

Misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali.

Il testo prevede che il Presidente e i componenti del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali, eletti dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei deputati il 6 giugno 2012, continuino a esercitare le proprie funzioni, limitatamente agli atti di ordinaria amministrazione e a quelli indifferibili e urgenti, fino all’insediamento del nuovo Collegio e comunque per non oltre ulteriori sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto.

*****

TUTELA DEL LAVORO E RISOLUZIONE DI CRISI AZIENDALI

Disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dello sviluppo economico e del lavoro e delle politiche sociali Luigi Di Maio, ha approvato, salvo intese, un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali.

Il testo mira, in particolare, a garantire la tutela economica e normativa di alcune categorie di lavoratori particolarmente deboli, come rider, lavoratori con disabilità, lavoratori socialmente utili (LSU) e di pubblica utilità (LPU), precari. Contiene, inoltre, disposizioni per supportare la fase attuativa del reddito di cittadinanza, rimessa all’INPS, e per la disciplina delle assunzioni in Anpal servizi S.p.a.

Il provvedimento reca poi disposizioni per fare fronte ad alcune importanti crisi industriali in corso in vari territori del Paese, al fine di salvaguardare i livelli occupazionali e garantire sostegno al reddito dei lavoratori coinvolti (aree di crisi industriale complessa delle Regioni Sardegna e Sicilia, di Isernia e a tutela di imprese in crisi), disposizioni in materia di Ilva, nonché norme volte ad agevolare l’accesso di aziende edili in crisi al fondo salva opere.

Infine, il decreto introduce disposizioni in materia di tutela delle attività sociali e assistenziali svolte dall’Associazione italiana alberghi per la gioventù in materia di promozione del turismo giovanile, scolastico, sportivo e sociale.

*****

SETTORE LATTIERO-CASEARIO

Disposizioni urgenti per il settore lattiero-caseario (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio, ha approvato, salvo intese, un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per il settore lattiero-caseario.

Il testo differisce al 31 dicembre 2019 la sospensione delle procedure di riscossione coattiva degli importi relativi al prelievo supplementare latte, nonché i relativi termini di prescrizione e di impugnazione e opposizione all’esecuzione e agli atti esecutivi, al fine di consentire l’espletamento, nelle more della sospensione, delle indispensabili verifiche amministrative.

*****

NORME SUL PERSONALE SCOLASTICO, UNIVERSITARIO E AFAM

Misure di straordinaria necessità ed urgenza nei settori dell’istruzione, dell’università, della ricerca e dell’alta formazione artistica musicale e coreutica (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca Marco Bussetti e del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, ha approvato, salvo intese, un decreto-legge che introduce misure di straordinaria necessità ed urgenza nei settori dell’istruzione, dell’università, della ricerca e dell’alta formazione artistica musicale e coreutica.

Il testo introduce, tra l’altro, misure in merito al precariato, al trasporto scolastico e alla salvaguardia del corpo ispettivo del sistema suola.

*****

PRESCRIZIONI TECNICHE RELATIVE AGLI ESAMI SU TESSUTI E CELLULE UMANI

Attuazione della direttiva 2012/39/UE della Commissione del 26 novembre 2012 che modifica la direttiva 2006/17/CE per quanto riguarda determinate prescrizioni tecniche relative agli esami effettuati su tessuti e cellule umani (decreto del Presidente della Repubblica – esame definitivo)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro della salute Giulia Grillo, ha approvato, in esame definitivo, un regolamento, da attuarsi mediante decreto del Presidente della Repubblica, che, in attuazione della direttiva 2012/39/UE della Commissione del 26 novembre 2012, introduce prescrizioni tecniche relative agli esami effettuati su tessuti e cellule umani.

Nello specifico, il provvedimento modifica le prescrizioni relative all’esame degli anticorpi HTLV-I, sia con riferimento ai donatori di cellule e tessuti in generale, sia con specifico riguardo ai donatori di cellule riproduttive. In particolare, si prevede che tali esami vadano effettuati sui donatori che vivono in aree ad alta “prevalenza”, anziché ad alta “incidenza”. Inoltre, si interviene sulle prescrizioni generali da osservare per la determinazione dei marcatori biologici, stabilendo i momenti in cui devono essere prelevati i campioni di sangue ai fini dei test prescritti e distinguendo, a tal fine, il caso di donazione da persone diverse dal partner dal caso di donazione del partner.

Il testo tiene conto dei pareri espressi dalla Sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato e dalle competenti Commissioni parlamentari.

*****

MERCATI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI

Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129, di attuazione della direttiva 2014/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari, e di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 600/2014 sui mercati degli strumenti finanziari (decreto legislativo – esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129, di attuazione della direttiva 2014/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari, e di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 600/2014 sui mercati degli strumenti finanziari.

Il testo recepisce la nuova direttiva MiFID II e attua il regolamento n. 1286/2014, relativi alla trasparenza degli strumenti finanziari e alla conseguente protezione degli investitori con particolare riguardo ai documenti contenenti le informazioni chiave degli strumenti finanziari (KID).

Il decreto si occupa in particolare del quadro organizzativo delle autorità preposte alla tutela bancaria (Consob) e assicurativa (Ivass) e del quadro sanzionatorio a tutela degli obblighi di trasparenza e conoscibilità.

*****

PROVVEDIMENTI DI PROTEZIONE CIVILE

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato:

la dichiarazione dello stato di emergenza nei territori delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia interessati dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nel giorno 22 giugno 2019;

la proroga dello stato di emergenza in conseguenza degli eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni dal 14 al 19 giugno 2019 nel territorio dei Comuni di Reggio Calabria, Bagnara Calabra e Scilla, in provincia di Reggio Calabria e di Joppolo e Nicotera, in provincia di Vibo Valentia.

*****

SCIOGLIMENTO DI CONSIGLI COMUNALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Salvini, tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che compromettono il buon andamento dell’azione amministrativa, ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Torretta (PA), affidandone la gestione a una Commissione straordinaria per un periodo di diciotto mesi.

Inoltre, a norma dello stesso articolo, in considerazione della necessità di completare l’azione di ripristino dei principi di legalità all’interno delle amministrazioni comunali, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la proroga per sei mesi dello scioglimento dei Consigli comunali di Camastra (AG), Platì (RC), Manduria (TA), Limbadi (VV) e Surbo (LE).

*****

ASSUNZIONI DI PERSONALE SCOLASTICO E TECNICO-AMMINISTRATIVO

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione Giulia Bongiorno e del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, ha approvato due provvedimenti, da adottarsi con altrettanti decreti del Presidente della Repubblica, che prevedono rispettivamente:

l’autorizzazione al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ad assumere a tempo indeterminato, per l’anno scolastico 2019/2020, sui posti effettivamente vacanti e disponibili, n. 53.627 unità di personale docente, n. 2.117 dirigente scolastici, n. 7.646 unità di personale ausiliario-tecnico-amministrativo (ATA) con trasformazione a tempo pieno di contratti a tempo parziale per n. 226 unità del medesimo personale, corrispondenti a 113 posti interi, e n. 355 unità di personale educativo (decreto del Presidente della Repubblica);

l’autorizzazione al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ad assumere a tempo indeterminato, per l’anno accademico 2018/2019, n. 191 unità di personale tecnico-amministrativo, nonché di n. 1 unità di Direttore amministrativo - EP/2 a seguito di mobilità intercompartimentale per le esigenze delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) (decreto del Presidente della Repubblica).

*****

NOMINE

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato:

su proposta del Presidente Giuseppe Conte, la nomina a Presidente aggiunto della Corte dei Conti della Presidente di Sezione Enrica LATERZA;

su proposta del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Enzo Moavero Milanesi, il conferimento delle funzioni di Direttore generale per la promozione del sistema Paese all’Ambasciatore Enzo ANGELONI;

su proposta del Ministro della difesa Elisabetta Trenta, il conferimento dell’incarico di Comandante del Comando operativo di vertice interforze al generale di corpo d’armata del ruolo normale delle Armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni dell’Esercito Luciano Antonio PORTOLANO.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle 22.20.

InfoOggi.it Il diritto di sapere