Roma, Convegno per la Giornata Internazionale della Pace

1339
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 21 SETTEMBRE 2018 - In occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale ...

ROMA, 21 SETTEMBRE 2018 - In occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, si è celebrata quest'oggi la Giornata Internazionale della Pace 2018.

Su iniziativa di Universal Peace Federation (UPF) Italia, IAPP Italia e Womens' Federation for World Peace (WFWP) Italia, si è svolto a Palazzo Giustiniani - Sala Zuccari del Senato della Repubblica - dalle ore 9:00 alle ore 13:00, il convegno "Il Diritto alla Pace. Italia ponte di Pace per un'Europa più forte e Stabile."

Dopo la conclusione dalla seconda Guerra Mondiale i Paesi leader in campo internazionale, il 24 ottobre 1945, istituirono l'ONU - l'Organizzazione delle Nazioni Unite - e il 10 dicembre dello stesso anno venne scritta e redatta, dai Padri Fondatori, la Dichiarazione Internazionale dei Diritti dell'Uomo. La necessità di istituire un'organizzazione che vigilasse sulla Pace nacque per il desiderio di guardare verso un orizzonte di vita senza violenza e come punto cardine promuoveva, e promuove, il diritto alla libertà di espressione e informazione. Settant'anni dopo, purtroppo, nel mondo le vicende di guerra non hanno ancora completamente lasciato il posto alla pace globale.

Al convegno sono intervenuti i seguenti relatori e Ambasciatori di Pace:


- Alessandra Liquori O'Neil - Incaricata d'Affari UNICRI Roma
- Carlo Zonato - Presidente UPF Italia
- Albertina Soliani - Senatrice, Madrina IAPP Italia
- Sen. Roberto Rampi (PD) - Coordinatore IAPP Italia
- Antonio Stango - Presidente FIDU
- Marco Ricceri - Segretario Generale EURISPES


Per l'Associazione Interreligiosa per la Pace e lo Sviluppo, sono intervenuti:


- Giuseppe Calì - Coordinatore UPF Europa del Sud
- Raffaelle Di Marzio - Direttrice LIREC
- Dora Bognandi - presidente Federazione Italiana Donne Evangeliche
- Elisabetta Nistri - Presidente WFWP Italia
- Franco Cavalli - Giornalista
- Vincenzo Lipari - Co-Fondatore IASA for Peace

Con la partecipazione straordinaria della senatrice Valeria Fedeli.


L'intervento conclusivo è spettato al moderatore del convegno, Maria Gabriella Mieli, Vicepresidente WFWP Italia. Si è trattato di un epilogo nel quale è stato posto l'accento  sull'importanza del dialogo.  Mieli ha citato le istituzioni e le famiglie come luoghi primari nei quali dovrebbe avvenire il dialogo volto al rispetto di ogni essere vivente  e ha ricordato che la pace "cominicia prima di tutto in noi stessi", solo così può essere estesa al prossimo.

Nel corso dei vari interventi, a cura di tutti i relatori, l'elemento comune riscontrato è stata l'importanza che può avere l'Italia, in quanto ponte socio-culturale tra Europa e Asia-Africa. I ponti servono per unire, non per dividere.

Laura Fantini

InfoOggi.it Il diritto di sapere