Cortina d'Ampezzo, dopo la bocciatura ci riprova: candidatura per ospitare Mondiali di sci del 2021

16
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CORTINA D’AMPEZZO, 29 SETTEMBRE 2014 – Cortina ritenta il tutto per tutto. Dopo il falli...

CORTINA D’AMPEZZO, 29 SETTEMBRE 2014 – Cortina ritenta il tutto per tutto. Dopo il fallimento delle candidature per il 2013, 2015, 2017 e 2019, la nota località sciistica veneta prova a riproporsi quale candidata per l’anno 2021. A deciderlo lunedì è stato il consiglio comunale, con una delibera votata quasi all’unanimità. In primavera sarà poi presentata la candidatura vera e propria alla Federazione internazionale dello sci.

La recente bocciatura, lo scorso mese di giugno, al congresso Fis di Barcellona, è stata di sicuro la più dura da digerire. Ad incidere pesantemente sulla scelta di non dare a Cortina la responsabilità di ospitare i Mondiali secondo molti sarebbe stato lo scandalo del Mose, emerso a metà maggio.

Tuttavia non tutti hanno preso bene la notizia della ricandidatura. I costi delle spese del comitato Cortina 2019 ammontano ad un milione 56mila 816 euro. Diversi movimenti sii stano attivando per presentare la propria contrarietà al consiglio comunale, e l’intenzione è quella di indire un referendum consultivo, che può essere proposto dai cittadini, con la raccolta di firme.

Federica Sterza

InfoOggi.it Il diritto di sapere