Davide Gaddi farà tappa a Torino da Mirandola per aiutare un orfanotrofio in Nepal

127
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO - Riceviamo e Pubblichiamo - “Catena Namaste-Davide per il Nepal”, il viaggi...

TORINO - Riceviamo e Pubblichiamo - “Catena Namaste-Davide per il Nepal”, il viaggio solidale di 2mila chilometri in bici di Davide Gaddi, promosso da Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), sta sempre più entusiasmando i volontari delle diverse Pubbliche Assistenze visitate e sabato 14 maggio farà tappa a Torino dove sarà ospitato dalla Croce Verde Torino.

Davide Gaddi è partito il 30 aprile da Mirandola e sta percorrendo in bicicletta il centro-nord Italia a favore del Nepal colpito nello scorso anno dal terremoto con l’obiettivo di una raccolta fondi per l’orfanotrofio di Lalitpur, in Nepal.

Gaddi il 14 maggio, alle ore 18, arriverà a Torino in piazza Palazzo di Città e sarà accolto dal presidente di Anpas Piemonte Andrea Bonizzoli e dai responsabili di Croce Verde Torino e incontrerà i rappresentanti delle istituzioni locali per un saluto tra cui Giuliana Tedesco, assessore Polizia Municipale e politiche per la sicurezza e Protezione Civile della Città di Torino.

«Grazie all’iniziativa di Davide Gaddi – spiega Andrea Bonizzoli, presidente Anpas Piemonte – stiamo raccogliendo donazioni per l’orfanotrofio Motherhood Care Nepal a Lalitpur, vicino a Kathmandu, che rivolge la propria attività alla tutela dei minori in stato di disagio, con particolare attenzione al diritto alla famiglia, all’educazione e accesso alle cure mediche. Un viaggio solidale che accomuna Gaddi, un cittadino emiliano che ha vissuto in prima persona l’esperienza del terremoto, alla popolazione del Nepal e ai volontari Anpas da sempre impegnati in interventi di soccorso sanitario e protezione civile».

La senatrice della Repubblica Magda Zanoni, non potrà essere presente all’incontro di Torino, ma ha inviato comunque un saluto e un ringraziamento a Davide: «Carissimi, - scrive la senatrice Zanoni - dall'Emilia fino a Torino il viaggio di Davide Gaddi prosegue con ottimi risultati per la raccolta fondi a sostegno dei terremotati del Nepal. Sono davvero onorata che una delle sue tappe sia proprio il nostro capoluogo sabaudo. Un'iniziatica quella di Davide che ho trovato da subito molto importante e che ho deciso di supportare. Purtroppo, a causa di impegni istituzionali precedentemente presi non potrò essere con voi per accoglierlo a Torino. 

Desidero tuttavia fargli avere i miei sentiti complimenti per questa grande impresa, fatta di coraggio, impegno e solidarietà. Un esempio per tutti noi e per le generazioni future. Grazie Davide per questo progetto e per tutto l'aiuto che saprai portare alla popolazione del Nepal. Un caro saluto». 

Si può donare, durante e dopo il viaggio, con causale “Catena Namaste-Davide per il Nepal” sul conto corrente intestato a ANPAS Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Codice Iban IT64 Q033 5901 6001 00000134996.

Il viaggio di Gaddi tocca le città di Adria, Trieste, Moggio Udinese, Erto, Arabba, Bolzano, Pellizzano, Sondrio, Como, Biella, Aosta, Torino, Vinovo, Robilante, Genova, Sarzana, Stazzema, Firenze e Fanano, per poi ritornare, dopo circa un mese, a Mirandola.

“Catena Namaste-Davide per il Nepal” è promosso dall’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS), con il supporto tecnico dell’Istituto di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di (OGS) e della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLUIS), con il sostegno del Comune di Mirandola (che ha devoluto oltre 2.000 euro) e il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Modena, dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord e del Comune di Fanano (MO).

Fonte: Ufficio Stampa Anpas

InfoOggi.it Il diritto di sapere