Dybala saluta il Palermo con la fascia da capitano. Barbera pieno granzie a "Un calcio alla mafia"

35
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PALERMO, 24 MAGGIO 2015 – Il match tra Palermo e Fiorentina di oggi non sarà una sempli...

PALERMO, 24 MAGGIO 2015 – Il match tra Palermo e Fiorentina di oggi non sarà una semplice partita, ma va oltre. Al Renzo Barbera, che in via straordinaria ospiterà 25mila spettatori, è momento di festa e di saluti. Paulo Dybala, che oggi saluterà i tifosi rosanero prima di raggiungere la Juventus, indosserà, probabilmente, la fascia di capitano, è questo il regalo che mister Iachini ha voluto fargli in quest’ultima occasione.

“Della fascia da capitano a Paulo ne ho parlato con Zamparini – ha detto ieri l’allenatore del Palermo – voglio prima parlarne con la squadra e poi deciderò. Immagino che domani possa giocare. Si tratta di un ragazzo che è cresciuto con tutta la squadra, ha avuto uno sviluppo importante in questo anno e sette mesi insieme. Abbiamo condiviso un bel percorso, con una promozione tutt’altro che scontata e con un ottimo calcio che ci ha portato a battere tanti record. Quest’anno in A ha acquisito la convinzione e la personalità per diventare un giocatore importante. Da questo punto di vista è stato importante avergli dato una collocazione da prima punta, cosa che magari in passato altri non avevano fatto. In quel ruolo ha avuto la sua esplosione, è un attaccante che sa dare profondità e sa essere pericoloso vicino alla porta. Se è da Juventus? Visto che l’hanno preso direi proprio di sì”.

Ma oggi è festa al Renzo Barbera anche grazie all’iniziativa “Un calcio alla mafia”, lanciata dal Palermo per commemorare il ventitreesimo anniversario della strage di Capaci, ricordato ieri. Per questa occasione i tifosi ha potuto acquistare i biglietti a prezzi che partivano da 6 euro, e inoltre le donne, gli over 65 e gli under 18 hanno usufruito del biglietto a un prezzo speciale, 1 euro. Il pubblico ha ben accolto questa iniziativa e quindi oggi lo stadio sarà pieno, come non è successo spesso durante questa stagione.

“È stato un bel messaggio – dice l’allenatore in conferenza stampa – per onorare la memoria di Falcone e delle persone scomparse in questa tragedia. Speriamo possa essere un momento di ricordo, il nostro messaggio vuole essere di affetto e di vicinanza, questa tragedia ha toccato un po’ tutti. C’è da togliersi il cappello dinanzi a qualcuno che muore per il proprio lavoro”.

(foto dal sito www.ilcalciomagazine.it)

Michela Franzone
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere