Expò, l'Appennino a Milano: Lolli presenta un progetto di valorizzazione

42
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
L’AQUILA, 22 GENNAIO 2015 – L’Appennino va a Milano. È questa la decisione ...

L’AQUILA, 22 GENNAIO 2015 – L’Appennino va a Milano. È questa la decisione presa a Roma, nella sede della Regione Abruzzo, dove i soggetti istituzionali pubblici, Regioni, ministero dell’Ambiente e enti privati hanno sentenziato il progetto per valorizzare l’Appennino all’Expò. A capo di questo incontro il vicepresidente della regione Abruzzo, Giovanni Lolli.

A meno di cento giorni dall’inizio del grande evento milanese, l’Abruzzo si dimostra pronto a portare avanti la regione con nuovi progetti. Il punto di partenza sarà il Progetto APE – Appennino Parco d’Europa – spiega Lolli, ‹‹è chiaro che il vecchio progetto deve essere solo il pretesto per avviare una nuova esperienza di promozione e valorizzazione. Dal vecchio Ape vogliamo riprendere con convinzione la filosofia che presenta ancora elementi di forte attualità soprattutto nella prospettiva Expò. In questo senso, l'esposizione di Milano deve fungere da trampolino di lancio del nuovo Ape per una ritrovata sensibilità delle Regioni, dei Ministeri interessati e dei Parchi nazionali per mettere sul campo una politica di sviluppo e promozione dell'Appennino››

Il progetto di rivalutazione dell’Appennino non sarà l’unico in prima linea per l’Expò. Ad affiancarlo ci sarà anche il progetto la Montagna del Mediterraneo che sarà presentato in parallelo alla rivalutazione dell’Appennino e avrà uno spazio dedicato all’interno dell’Expò. Il progetto APE, dunque, è solo l’inizio di un lungo percorso di rivalutazione che prevederà un nuovo disegno e nuovi progetti anche dopo la manifestazione milanese. Il vicepresidente Lolli, infatti, ha già reso che è sua prerogativa istituire un nuovo tavolo di consiglio che preveda il rinnovo delle firme per il Progetto APE – stipulato 20 anni fa – al fine di dare un nuovo slancio e, quindi, una nuova rivalutazione alle montagne dell’Appennino.

Erica Benedettelli

[immagine da newsabruzzo.it]

InfoOggi.it Il diritto di sapere