Fiera jonica, Gac Bormas presenta 4 nuovi bandi. Minò: creare nuove forme di sviluppo territoriale

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROSSANO (CS), 4 OTTOBRE 2013 - Pianificare una strategia locale con interventi atti a rendere l&rsqu...

ROSSANO (CS), 4 OTTOBRE 2013 - Pianificare una strategia locale con interventi atti a rendere l’economia ittica più competitiva ed efficiente. Un obiettivo raggiungibile attraverso l’attività di ittiturismo e la tutela della fascia costiera delle zone di pesca per conservarne l’attrattività e preservarne il patrimonio naturale e architettonico. Ma che guardi anche al sostegno dei servizi della pesca, l’acquacoltura ed il turismo, con particolare attenzione alla valorizzazione dei prodotti ittici locali ed al miglioramento delle condizioni di operatività dei pescherecci da destinare ad attività di pescaturismo, tese a rafforzare la competitività delle zone di pesca mediante lo sviluppo della pluriattività da parte dei pescatori.

Questo il fine ultimo dei quattro nuovi Bandi di attuazione dell’asse VI-F.E.P 2007/2013 che il Gruppo di Azione Costiera ‘I borghi marinari della sibaritide Gac-Bormas’ illustrerà, alla presenza dell’assessore regionale all'Agricoltura Michele Trematerra e del Dirigente Patrimonio ittico e faunistico, Caccia e Pesca Regione Calabria Cosimo Caridi, in una conferenza stampa ad hoc, presso la Sala Convegni-Fiera Jonica Corigliano, Domenica 6 Ottobre 2013, alle ore 15.30.

L’obiettivo dei Gruppi di Azione Costiera, raggruppamenti di soggetti pubblici e privati, portatori di interessi comuni della fascia costiera – dichiara il presidente del Gac Bormas Dott. Cataldo Minò – è quello di rendere possibile, attraverso i Piani di sviluppo delle zone di pesca finanziati con fondi europei, la pianificazione di una strategia locale con interventi finalizzati a rendere l’economia ittica maggiormente competitiva ed efficiente e creare, dunque, nuove prospettive di sviluppo territoriale. Esprimo apprezzamento per il risultato raggiunto anche grazie al lavoro sinergico con gli uffici regionali del Dipartimento Agricoltura e per la grande competenza e disponibilità che ho trovato nei tecnici e nella classe dirigente.

I quattro progetti che saranno presentati ed approfonditi nel corso della conferenza stampa riguardano: commercializzazione, pescaturismo, ittiturismo, valorizzazione e gestione della fascia costiera. Il bando potrà essere visionato, in versione integrale, presso l’Albo Pretorio dei Comuni compresi nel territorio del Gac e sui seguenti siti: www.gacbormas.it e www.assari.regione.calabria.it

Il Gac Bormas abbraccia la “zona di pesca” dei comuni costieri compresi tra Corigliano Calabro, e Cariati. Nell’ampio partenariato pubblico privato lavorano in sinergia circa 20 attori produttivi: la Provincia di Cosenza, i Comuni di Cariati, Scala Coeli, Mandatoriccio, Pietrapaola, Calopezzati, Rossano e Corigliano Calabro. E poi ancora: LegaCoop Pesca Calabria, AGCI Agrital Calabria, Confcommercio Cosenza, Endas Comitato Provinciale Cosenza, Pescatori Cariati Soc. Cooperativa, Cooperativa Pescatori “Margherita” a.r.l, Paturzi Domenico e F.lli sas, Copenam Scarl, B&b “Le Torri”, Vascellero Villaggi Srl e LBM Management Srl.

(Notizia segnalata da CMP Agency Rossano)
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere