Fifa Beach Soccer World Cup - Europe Qualifier: battuta la Bielorussia per 2-1, Italia prima

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Fifa Beach Soccer World Cup – Europe Qualifier: battuta la Bielorussia per 2-1,Italia prima ne...

Fifa Beach Soccer World Cup – Europe Qualifier: battuta la Bielorussia per 2-1,Italia prima nel girone
Vittoria convincente degli azzurri che conquistano il primato nel girone a punteggio pieno e passano alla 2^ fase
JESOLO (VE), 04 SETTEMBRE 2016 – L’Italia mostra i muscoli e si va a prendere la qualificazione alla seconda fase delle qualificazioni europee ai mondiali superando la Bielorussia con un sofferto e combattuto 2-1.

Con questo successo gli azzurri della sabbia si innalzano al primo posto del girone e passano alla seconda fase come testa di serie. La partita è stata un concentrato di emozioni, l’Italia ha scritto un’altra pagina entusiasmante di beach andando in vantaggio, contenendo il ritorno dei bielorussi e piazzando il colpo vincente a fine secondo tempo.

La rete decisiva l’ha segnata sempre Gabriele Gori arrivato a quota nove gol nella competizione. Ramacciotti a metà primo tempo ha sbloccato la situazione chiudendo un’azione da manuale del beach soccer. Per il viareggino la Bielorussia è una delle vittime preferite, con questo centro sono sette i gol segnati in tutto ai biancorossi. Del Mestre e Spada hanno giocato una grande gara parando tutto e forse qualcosa di più. Del Mestre ha respinto un rigore in un momento cruciale del match.

Lo stadio di Jesolo per la terza gara consecutiva si è dimostrato luogo perfetto per vivere le emozioni, un’arena piena di calore e variopinta. L’Italia è riuscita a catalizzare una partecipazione visibile, interessata, e trasversale, non confinata ai soli appassionati del pallone. Il gruppo di Massimo Agostini chiude il primo girone con tre successi e 19 gol fatti, la fotografia di una squadra che racchiude in sé scienza e poesia del beach soccer. Un gruppo che ha dimostrato di avere grinta, convinzione e geometrie. Una squadra senza primedonne che ha trascinato il pubblico fondendo in sé estetica e cinismo. Un’Italia come spot ideale per far innamorare le persone di questo sport ancora giovane e incontaminato. Nonostante il risultato Massimo Agostini non si lascia andare a facili entusiasmi: “Abbiamo centrato il primo obiettivo, non è stato facile ma siamo stati bravi a mantenere la concentrazione sempre alta con un avversario ostico. Vincere aiuta a vincere, possiamo e dobbiamo crescere. Vogliamo andare al Mondiale, è l’unico risultato che conta”.

Così l’Italia per la decima volta di fila passa al secondo turno di una qualificazione europea per i mondiali, un dato che conferma la tradizione felice degli azzurri in questo sport. Gli azzurri, in attesa di conoscere gli avversari ancora impegnati a lottare negli altri gironi, tornerà sulla sabbia per le gare del girone della seconda fase sempre a partire dalle 17.45 i prossimi 7, 8 e 9 settembre. Una sfidante è quasi sicura, si tratta della Germania ora seconda del girone C dietro la Russia che affronterà nello scontro diretto nell’ultimo turno. Probabile che i teutonici non vincano il girone affrontando poi l’Italia venerdì 9 settembre alle ore 17.45. Tutte le partite saranno trasmesse in diretta su RaiSport 1. Quattro gironi formati da altrettante nazionali, le prime volano al Mondiale di Bahamas 2017. Insieme all’Italia hanno passato il turno anche Portogallo, Russia, Moldavia, Germania e Francia. Gli ultimi verdetti della prima fase lunedì e martedì 5 e 6 sempre all’arena di Jesolo all’Arenile di Piazza Brescia con otto gare al giorno a partire dalle ore 9.00.

Dopo i primi tre giorni la kermesse che sta chiudendo alla grande l’estate del litorale jesolano può far già sorridere gli organizzatori. Ogni giorno nell’area di 7.000 mq in cui si svolge l’evento sono accorsi in media più di 2.000 persone. L’arena che contiene circa 2.200 posti è sempre stata colorata da tifosi e curiosi di ogni nazionalità con il tutto esaurito sfiorato in occasione delle gare dell’Italia. Una risposta soddisfacente da parte del pubblico che ripaga il lavoro delle istituzioni organizzatrici. Buone sensazioni quindi per la Beach Soccer World Wide, l’organismo ideatore dell’evento sotto l’egida della FIFA, e per ilComitato Organizzatore Locale che ha coagulato tutte le forze del territorio.

A partite dall’Amministrazione Comunale di Jesolo, passando per la Jesolo Turismo Spa (Patrimonio Jesolo e Consorzio di Promozione e Sviluppo Turistico). Tutto con il patrocinio della FIGC-Lega Nazionale Dilettanti. La massima competizione europea di Beach Soccer è anche un’occasione importante d’incontro tra le diverse anime che compongono l’universo di questa giovane disciplina sportiva. Sempre presente sugli spalti il Sindaco di Jesolo Valerio Zoggia e il Vice Presidente Vicario della Lega Nazionale Dilettanti e Capo Delegazione dell’Italbeach Alberto Mambelli, gradite le visite della Miss Italia 2016 e 2013 Alice Sabatini e Giulia Arena.

ITALIA-BIELORUSSIA 2-1 (1-1; 1-0; 0-0)
Italia: Spada, Ramacciotti, Corosiniti (Cap.), Di Palma, Gori, Palmacci, Marrucci, Zurlo, Marinai, Del Mestre. All: Agostini
Bielorussia: Makarevich, Bokach, Samsonov, Miranovich, Bryshtel (Cap.), Slavutsin, Kavaleu, Savich, Kanstantsnau, Kamzolau. All: Octavio
Arbitri: Utulu (Mali) e Kartmann (Estonia)
Reti: 6’pt Ramacciotti (I), 9’pt Bryshtsel (B); 8’st Gori (I)
Ammoniti: Kanstantsnau (B), Corosiniti (I)
Questa volta restano fuori dai dieci Carpita e Frainetti. Dopo tre minuti di studio Spada compie il primo intervento importante. Palmacci fa tremare la difesa avversaria. Al 6’ azione da manuale degli azzurri, Spada trova Gori che in rovesciata serve Ramacciotti bravo a farsi trovare libero sul secondo palo, il gol è solo una pura formalità. Importante andare in vantaggio sulla Bielorussia che solitamente concede poco. Al 9’ doccia fredda per l’Italia, prima Spada respinge un tiro libero violento poi non può far nulla su una deviazione dalla breve distanza di Bryshtsel. Marrucci sfiora il palo, Spada fa buona guardia, le squadre si scambiano un colpo dopo l’altro.

In chiusura di tempo Zurlo non sfrutta un tiro libero da posizione invitante. La partita è tatticamente bloccata, al 2’ Del Mestre vola a deviare una conclusione indirizzata all’incrocio. Passa un minuto e la Bielorussia si guadagna un rigore che Del Mestre smanaccia in presa bassa, Raro vedere un penalty parato nel beach soccer ma Del Mestre è uno dei pochi specialisti al mondo. L’Italia aumenta la pressione ma i bielorussi ci mettono il fisico e un agonismo al limite del regolamento. Al 5’ Palmacci in rovesciata impegna Makarevich che si ripete poco dopo su un colpo di testa di Marrucci.

Le conclusione dalla distanza dei biancorossi sono velenose, gli azzurri non possono distrarsi un attimo. Ci pensa Gori a sboccare la situazione gettandosi da vero rapace d’area su una respinta corta del portiere avversario. Italia in vantaggio per la seconda volta nel match. La difesa regge bene l’urto della reazione bielorussa in un momento fondamentale della partita. In chiusura di secondo tempo un diagonale di prima intenzione di Di Palma accarezza il palo alla sinistra di Makarevich. L’ultima frazione si apre con un brivido, Ramacciotti in spaccata salva un gol già fatto. Un minuto dopo Spada d’istinto respinge una rovesciata violenta di Miranovich. Al 6’ Savich scalda i guantoni a Spada. L’Italia si difende bene ma nel beach soccer gli equilibri sono sempre precari. All’8’ Gori sfiora la terza rete per gli azzurri, Corosiniti colpisce male da ottima posizione, due occasioni che potevano chiudere il match. Le uscite di Stefano Spada risolvono diverse situazioni intricate in area azzurra. All’11’ sfortunato Palmacci, la sua rovesciata lambisce il legno. Zurlo si vede respingere un tiro a colpo sicuro dalla schiena di un difensore bielorusso. E’ l’ultimo sussulto, l’Italia si porta a casa una vittoria sofferta e importante.

RISULTATI, CLASSIFICHE E PROGRAMMA
Venerdì 2 settembre
Gruppo A: Bielorussia – Turchia 2-3; Serbia-ITALIA 4-8
Gruppo B: Inghilterra-Romania 6-4; Moldavia-Portogallo 0-15
Gruppo C: Germania-Norvegia 4-3 det; Kazakhstan-Russia 1-5
Girone E: Danimarca-Spagna 2-10
Gruppo G: Bulgaria-Ungheria 7-8 dcr (3-3); Francia-Azerbaijan 3-2

Sabato 3 settembre
Gruppo A: Bielorussia-Serbia 8-1 - ITALIA-Turchia 9-6
Gruppo B: Inghilterra-Moldavia 0-3 - Portogallo-Romania 11-0
Gruppo C - Classifica: Russia 3; Germania 2; Norvegia e Kazakhstan 0
Gruppo D: Lituania-Svizzera 1-16 - Grecia-Olanda 5-1
Gruppo E: Polonia-Estonia 5-3
Gruppo F: Georgia-Ucraina 5-8

Gruppo G - Classifica: Francia 3; Ungheria 1; Bulgaria e Azerbaijan 0
*una gara in meno
Domenica 4 settembre
Gruppo A: Turchia-Serbia 9-0 – ITALIA-Bielorussia 2-1
Classifica: ITALIA 9; Turchia 6; Bielorussia 3 punti; Serbia 0
Gruppo B: Romania-Moldavia 3-7 – Portogallo-Inghilterra 8-1
Classifica: Portogallo 9; Moldavia 6; Inghilterra 3; Romania 0
Gruppo C: Germania-Kazakhstan 5-2 – Russia-Norvegia 4-2
Classifica: Russia 6; Germania 5; Norvegia e Kazakhstan 0
Gruppo D - Classifica: Svizzera, Grecia 3; Olanda, Lituania 0
Gruppo E - Classifica: Spagna, Polonia 3; Estonia e Danimarca 0
Gruppo F - Classifica: Ucraina 3; Georgia, Rep. Ceca* 0
Gruppo G: Ungheria-Azerbaijan 3-7 – Francia-Bulgaria 6-2
Classifica: Francia 6; Azerbaijan 3; Ungheria 1; Bulgaria 0
*una gara in meno

Lunedì 5 settembre
Girone C h 15:15 Norvegia-Kazakhstan – h 17:45 Russia-Germania
Girone D: h 10:15 Grecia-Lituania – h 14:00 Svizzera-Olanda
Girone E: h 11:30 Polonia-Danimarca – h 16:30 Spagna-Estonia
Girone F: h 9:00 Rep. Ceca-Georgia

Per il programma completo e tutti gli approfondimenti vai su beachsoccer.lnd.it e beachsoccer.com

REGOLAMENTO
La FIFA Beach Soccer World Cup – Europe Qualifier, in programma dal 2 all’11 settembre a Jesolo, questa volta si presenta in una nuova veste. Quest’anno per la prima volta nella storia le qualificazioni coinvolgeranno 27 nazionali, il numero più alto mai registrato. Passano al turno successivo le prime due dei sette gironi più le due migliori terze. Non ci sono sorteggi, il tabellone segue accoppiamenti prestabiliti. Come nel 2014 anche in questa occasioni le sedici squadre ancora in corsa giocheranno fino alla fine dell’evento. Il momento nevralgico si vivrà nella seconda fase in cui le nazionali saranno divise in quattro gironi formati da altrettante squadre. Le prime di ogni raggruppamento si qualificano per il mondiale. Le semifinali e le finali serviranno per determinare la griglia definitiva. I primi due giorni si disputeranno nove partite, gli altri otto giorni saranno animati da altrettante partite, in tutta la manifestazione si giocheranno 82 gare.

COME SEGUIRE LA COMPETIZIONE
RaiSport si conferma media partner del beach soccer azzurro per il tredicesimo anno di fila. Centinaia le partite del calcio sulla sabbia dell’Italbeach trasmesse dal canale sportivo della Rai che non ha mancato un solo grande evento della nazionale moltiplicando gli sforzi in occasione della FIFA Beach Soccer World Cup giocata a Ravenna nel 2011. Tutti gli appassionati e non solo dello sport estivo per eccellenza potranno tifare gli azzurri assistendo in diretta alle gare della Nazionale su RaiSport 1 comprese le semifinali e la finale. Dalla tv alla carta stampata il beach soccer azzurro continua ad avere spazi importanti sulle testate nazionali grazie ad un accordo ormai ultra decennale con Corriere dello Sport e Tuttosport che dedicheranno tre pagine sia d’informazione sia di pubblicità in occasione della presentazione della kermesse, della seconda fase e del resoconto finale. Anche Radio Kiss Kiss, un brand che accompagna il Beach Soccer FIGC-LND da otto stagioni, raddoppia gli sforzi per la manifestazione. Previsti centinaia di spot prima e durante l’evento.

Ma la parte del leone la fanno sicuramente i new social media che si stanno dimostrando strumenti strategici e ideali per veicolare uno sport che strizza l’occhio allo spettacolo. Tutte le partite sono visibili in modalità on demand sul sito web ufficiale della manifestazione beachsoccer.com arricchito da notizie e gallerie fotografiche. Su beachsoccer.lnd.it il focus sulla nazionale con tutte le clip, highlights delle partite, curiosità, risultati, tabellini, cronache, commenti, interviste ai protagonisti e numeri dell’Italbeach. Gallerie fotografiche in alta qualità, clip dell’avventura azzurra e highlights delle sfide dell’Italia sono i contenuti visibili sulla pagina Facebook della Lega Nazionale Dilettanti www.facebook.com/LegaDilettanti che ormai ha superato quota340.000 like. Disponibili notizie, foto e curiosità dell’Italia sul profilo Twitter della LND (www.twitter.com/legadilettanti). Tante notizie anche sulla community ufficiale delle nazionali del calcio italiano vivoazzurro.it e sul sito ufficiale della FIGC. Per tutte le informazioni logistiche, turistiche, sulle strutture ricettive e le agevolazioni per arrivare allo stadio dell’Arenile di Piazza Brescia si può consultare il sito web comune.jesolo.ve e jesolo.it/beach-soccer-jesolo.

F.I.G.C. - Lega Nazionale Dilettanti

InfoOggi.it Il diritto di sapere