• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Firenze: TARM e Sick Tamburo in concerto sabato 20 dicembre

Toscana

 FIRENZE, 18 DICEMBRE 2014- Solo nel mese di dicembre 2014 i due gruppi di Pordenone si incontrano per un tour senza precedenti. SICK TAMBURO, la rivelazione discografica dell’anno con “Senza vergogna”, e TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI nel loro ventesimo anno di attività, si confrontano per 7 date imperdibili nei più prestigiosi club della penisola, tra cui l’AUDITORIUM FLOG W LIVE di Firenze – sabato 20 dicembre.[MORE]

Una festa di musica e immagine, il mondo visto con gli occhi della maschera, gli immaginari di due gruppi che per un mese incrociano le loro strade e i loro strumenti. Sette serate a tutto volume per guardare il mondo da dentro la maschera.

TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI & SICK TAMBURO, il sound di una città che ha dato i natali al Punk Italiano e che, a trent’anni di distanza, ha innescato La Tempesta, collettivo musicale fulcro della nascita della nuova musica indipendente italiana.

Davide Toffolo (chitarra e voce), Luca Masseroni (batteria) ed Enrico Molteni (basso) sono i TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI, gruppo formatosi nel 1994 a Pordenone. La band si esprime in due dimensioni parallele: quella del gruppo Rock, che non mostra mai il proprio volto anche in concerto, e quella che al contrario attiene al mondo della pura immagine nel fumetto “Cinque allegri ragazzi morti”, creatura di Toffolo. Il cantante e chitarrista lavora infatti anche come disegnatore per la Marvel (curando il periodico “Fandango”). Dopo i primi album autoprodotti, l’instancabile attività dal vivo (sono stati tra l’altro supporter dei Faith No More) e l’insolito legame con i fumetti fa di loro un piccolo “culto”, tanto da interessare una grande casa discografica, per la quale nel 1999 pubblicano “Mostri e Normali”.
Il gruppo, dopo la pubblicazione di questi due album tuttora disponibili esclusivamente dal catalogo BMG/Ricordi, decide di ritornare indipendente. I RAGAZZI MORTI allora aprono una loro etichetta (La Tempesta) che viene distribuita dalla Venus. Con questa etichetta pubblicano nel 2000 un EP contenente quattro canzoni, e nel 2001 il Punk-Pop di “La Testa Indipendente” (prodotto dall’ex CSI Giorgio Canali). L’anno successivo è la volta di una raccolta dei primi tre demo “Le Origini”. Nel 2004 arriva “Il Sogno del Gorilla Bianco”, prodotto sempre da Canali ed influenzato da sonorità latine, assorbite durante un viaggio compiuto da Toffolo in Sudamerica e Spagna.
Dopo quasi tre anni di pausa, nel 2007 arriva “La Seconda Rivoluzione Sessuale”, un album che vira maggiormente verso sonorità maggiormente ricercate, anche se non mancano brani dalla presa Pop.
Nel 2010 ecco la vera “rivoluzione”. I TARM pubblicano “Primitivi del Futuro”, il loro primo album Reggae, prodotto con la collaborazione di Paolo Baldini (Africa Unite) e intriso di testi maggiormente maturi. Segue, a pochi mesi di distanza, “Primitivi del Dub”, versione Dub dell'ultimo disco.
Nel 2012 arriva “Nel Giardino dei Fantasmi” e l'estate successiva la band apre alcune date di Jovanotti nel suo tour negli stadi, conquistando così un consistente numero di nuovi estimatori. Lo stesso anno esce “Il Fantastico Introvabile Live. Bootleg”.
Nel 2014 la band celebra i 20 anni di carriera con diverse iniziative, tra cui il libro "Vent'anni di comunicazione visiva nel laboratorio di Tre Allegri Ragazzi Morti", che raccoglie la produzione per immagini dei TARM. A 2000 copie è allegato “Unplugged”, disco registrato nell'estate del 2014 a Cagliari.

I TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI, solo per questo Dicembre, decidono di fare un breve Tour (solo 7 date) insieme ai SICK TAMBURO, gruppo rivelazione dell’anno con il singolo “Senza Vergogna”, al quale sono accomunati, oltre che da una condivisa visione musicale, anche dall’indossare le ormai imprescindibili ‘maschere’ durante le loro performances.
Sospesa l’attività dei Prozac +, mentre la cantante Eva Poles collabora col progetto Rezophonic, il chitarrista Gianmaria Accusani e la bassista Elisabetta Imelio danno vita ad un nuovo progetto, SICK TAMBURO. La formazione, che dal vivo è un quartetto, dichiara la seguente formazione: Boom Girl, voce, Mr. Man, chitarra, Doc Eye, batteria e String Face, basso. Il debutto discografico avviene nella primavera del 2008 con un album eponimo. Nel 2011 esce “A.I.U.T.O.”, acronimo che sta per Altamente Irritanti Umani Tecniche Ossessive. Segue nel 2014 “Senza Vergogna”. La copertina è opera di Davide Toffolo, che compare nel video di “Il fiore per te”.

Un doppio concerto imperdibile per gli amanti del sound Punk/Rock/Pop targato La Tempesta, cui segue la ROCKDANCE con FOLIE A DEUX Djs

Ingresso:

Intero: 15 euro

Ridotto: 13 euro

Consigliata prevendita Circuito Box Office